Barack Obama è stato riconfermato Presidente degli Stati Uniti d’America. Quasi in tempo reale, i social network sono stati invasi dai commenti sull’avvenuta rielezione. Tra questi, non mancano quelli dei VIP che, silenziosamente o pubblicamente, hanno sostenuto ora l’uno ora l’altro candidato alla Casa Bianca. Lady Gaga, Mariah Carey, Beyoncé, Spike Lee, Donald Trump, solo per citare i più esposti, hanno detto la loro a voti scrutinati.

Galleria di immagini: Barack Obama e Mitt Romney

Barack Obama piace a gran parte di attori, registi e cantanti statunitensi. Per molti, sia quattro anni fa che ora, ha rappresentato e rappresenta una novità nel panorama della lunga storia americana. Nel corso di elezioni davvero sentite e partecipate dai cittadini statunitensi, le celebrità non potevano non esprimere la loro opinione.

Lady Gaga, aperta sostenitrice di Obama, sul suo profilo Twitter e Facebook ha manifestato grande soddisfazione per la rielezione di Obama. “The joy when the freedom prevails”, ha detto la cantate alla fine del suo messaggio, nel quale si è inoltre congratulata con Tammy Baldwin, primo senatore apertamente gay a essere stato eletto nella storia degli USA.

Mariah Carey ha scritto una canzone in onore di Barack Obama, Bring it On Home e, su Twitter, si è congratulata non solo con il presidente, ma anche con la moglie Michelle e le figlie Malia e Sasha.

Beyoncé ha pubblicato una sua foto con una T-shirt, su cui campeggiava la scritta Texans for Obama. Spike Lee, regista da sempre impegnato politicamente, ha fatto un’analisi più accurata, affermando che, ormai, la rielezione di Obama allontana gli USA dall’oscurità degli anni Cinquanta e fa dell’America una vera nazione basata sul melting-pot.

Ovviamente, c’è anche chi ha avuto parole durissime contro Obama. Donald Trump, magnate del settore immobiliare di lusso e aperto sostenitore di Romney, è tra questi. Secondo Trump le elezioni sono state una farsa, tutto è stato pilotato, la democrazia statunitense è stata sospesa.

Tra i politici europei, molti e di diverse fazioni si auguravano la vittoria di Obama: tutti hanno sottolineato che il presidente rieletto può garantire continuità politica ed economica in un periodo delicato come questo e che Romney rappresentava un’incognita troppo grande.

Fonte: Kansas City