Barba e baffi sono stati il grande ritorno per gli uomini del 2011 e, secondo le indiscrezioni dal mondo della moda, pare che il trend proseguirà anche per l’anno prossimo. Si è già visto in diverse occasioni come, almeno negli ultimi dodici mesi, anche per le donne lo stile rasato e depilato sia ormai stato abbandonato per una virilità più marcata, ma quali sono gli stili che andranno per la maggiore nel 2012?

Galleria di immagini: Barba e baffi 2012

A rispondere a questa domanda ci pensa AskMen che, sull’onda dell’appena concluso No-Shave November, propone i trend più gettonati per l’ultimo anno. Barba e baffi, infatti, hanno colpito completamente il mondo di Hollywood, con gli {#uomini} dello spettacolo che pian piano abbandonano il look glabro per abbracciare la rinata moda del villoso. Di seguito, le proposte:

  • Baffi a matita: si tratta di un piccolo accenno di barba sul labbro superiore, una sottilissima linea per incorniciare la bocca. Scelto in tempi recenti da Orlando Bloom, è uno stile adatto per i glabri di natura che, quindi, potrebbero aver problemi nel crescere una barba piena.
  • Baffi e pizzetto: torna uno dei classici più abusati dalla moda maschile, soprattutto se accennato e in forma poco invadente. James Franco lo sfoggia di tanto in tanto con orgoglio e le donne lo apprezzano senza alcuna riserva.
  • Barbetta incolta: il look “5 o’clock beard”, la barba di pochi giorni di crescita, continua a mietere vittime tra il sesso femminile. Considerata recentemente come una caratteristica irrinunciabile dell’uomo ideale, è molto facile da ricreare perché non richiede particolari doti con il rasoio. A Hollywood è adottata regolarmente da Daniel Craig, Clive Owen e molti altri.
  • Barba piena: dedicata ai coraggiosi, il 2012 impone però qualche riserva rispetto all’anno in via di conclusione. Le donne, infatti, non sembrano troppo apprezzare questo stile, perché difficile da curare, spesso fastidioso da sopportare sul proprio compagno e non sempre foriero di massima igiene. Perciò, la barba piena dovrà essere curata in modo eccellente, non dovrà avere lunghezze eccessive e, soprattutto, andrà scelta solo in caso la crescita sia folta, per evitare l’effetto “spelacchiato” che di certo non incornicia il mondo. Ultimamente è l’inseparabile amica di Jake Gyllenhaal e Jon Hamm.
  • Baffi a ferro di cavallo: pensata per i caratteri forti e aggressivi, i baffi che incorniciano il volto con due alette ai lati delle labbra sembrano aver conquistato gli uomini artistici, gli indie e un gruppo nutrito di radical chic. Colpa anche di Terry Richardson, il fotografo più sfrontato e trasgressivo del globo, che ne ha fatto un marchio di fabbrica.
  • Baffi a pennello: l’evoluzione di quelli a matita, sono scelti da molti uomini per il look retrò da gentiluomo di altri tempi. Impegnativi da portare, non sono sempre graditi dalle donne a causa delle insidie che nascondono, perché possono ben presto trasformare l’uomo in un caricaturale sparviero anziché in un conquistatore ricco di charme. Anche George Clooney tempo fa ha ceduto alla loro tentazione, ma è ben presto rinsavito.

Quali sono, invece, le barbe i baffi che proprio le donne non sopportano? È sempre Ask Men a rispondere alla stessa domanda: per il 2012 vietati i basettoni incolti, i “mutton-chops”, la barba piena da boscaiolo o quella da naufrago su un’isola deserta, le improponibili strisce di contorno del mento o gli stili scolpiti, a volte con tanto di abbozzati ricami e disegnini. Cosa ne pensano le nostre lettrici?

Fonte: Ask Men (stili 2012), Ask Men (stili bocciati)