Può una donna astemia vedersi ritirare la patente per guida in stato di ebrezza? È quello che successo a una giovane di Caserta, che è stata sorpresa alla guida con un tasso alcolico di 0.9, sopra di quattro punti rispetto il massimo consentito dal nuovo codice della strada, di 0.5.

Fin qui tutto normale, se non fosse che il mezzo a cui era alla guida era una semplice bicicletta e peraltro la signora non aveva ingerito alcuna bevanda alcoolica, fatta eccezione per dei babà bagnati con del rhum consumati durante la festa di battesimo del nipote.

Galleria di immagini: Galleria Babà

La polizia giudiziaria, nonostante l’evidente stupore e le proteste della donna, le ha ritirato la patente dopo il consueto alcol-test risultato positivo, come vuole il rinnovato codice della strada sulla guida in stato d’ebrezza.

La giovane ha già annunciato che farà ricorso al giudice di pace di Caserta per riavere indietro la propria licenza di guida.

Sembra una di quelle storielle emerse da una barzelletta non molto divertente o talmente assurde da non crederci. Peccato solo che la casertana l’abbia dovuta provare sulla sua pelle.

Un messaggio quindi per chi si mette alla guida: anche un innocente e buonissimo dolce napoletano come il babà può farvi perdere la patente per eccesso di tasso alcolico nel sangue. Automobilista avvisato…

Fonte: Repubblica