È da qualche settimana che i cittadini della Gran Bretagna sembrano avere qualche problema con le previsioni del tempo. In particolare, la BBC si è vista arrivare una valanga di proteste da parte dei telespettatori per la scarsa qualità del servizio meteo.

Tutta colpa dell’ufficio meteorologico inglese che, nelle ultime settimane, ha fornito previsioni del tempo parzialmente o totalmente errate.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è caduta la scorsa settimana, quando il meteo della BBC non ha previsto la neve a sud-est del paese, mentre le altre emittenti avevano date precise indicazioni agli automobilisti.

Sembra strano a dirsi: il Met Office del Ministero della Difesa in 90 anni di servizio per la BBC non ha mai sbagliato un colpo. Fatto sta che gli spettatori sono infuriati e la BBC deve necessariamente tenerne conto.

Ad aprile 2010, infatti, scade il contratto tra l’emittente britannica e il Met Office ed è quasi sicuro che non venga rinnovato. Anzi, pare che la BBC voglia affidare il servizio meteo all’agenzia neozelandese Metra.

Alcuni sondaggi confermano che i cittadini hanno smesso di fidarsi delle previsioni dell’emittente. Per questo motivo, un portavoce della BBC afferma che il probabile cambio di gestione per il meteo servirà a garantire un servizio migliore ai telespettatori:

È normale, quando un contratto sta per scadere, che si prendano in considerazione tutte le opzioni in modo da ottenere il miglior rapporto tra qualità prezzo per chi paga il canone.