Man mano che si avvicina la bella stagione abbiamo tutti un po’ voglia di novità, a partire dalla pettinatura: al bando i look che abbiamo mantenuto durante tutto l’inverno e via a esperimenti per sfoggiare al meglio una nuova immagine. Proprio con il sole, il caldo e il tempo di vacanze sempre più prossimo, le beach waves sono ciò che molte donne cercano per dare alla loro figura un aspetto spettinato ma attraente.

Le beach waves fanno parte del beach style per l’appunto, e si caratterizza per delle capigliature ondulate, mosse, come l’aspetto che assumono i nostri capelli dopo un bagno in mare e dopo essersi asciugati al sole e all’aria aperta. Salsedine e aria di mare danno la piega ideale ai nostri capelli, che però purtroppo dovremo lavare in seguito. Questo stile è stato adottato anche da molte star del mondo dello spettacolo come Cameron Diaz o Sarah Jessica Parker, e permette alle donne, soprattutto a quelle con capelli dritti come spaghetti, di raggiungere finalmente il tanto desiderato effetto mosso.

Galleria di immagini: Beach Waves: capelli mossi

Ma la caratteristica principale di questo stile è che si crea assolutamente senza l’uso di piastre, ferri arricciacapelli o altri attrezzi del mestiere: forcine, spuma e phon sono tutto ciò che vi serve per creare questa capigliatura estiva.

Un primo metodo è quello di dividere i vostri capelli in sei ciocche, o di più se avete una capigliatura folta, dopo averli lavati ma non asciugati. Infatti, da bagnati i capelli vanno attorcigliati in piccoli chignon e puntati con delle forcine alla base. Dopodiché vanno lasciati asciugare all’aria o lentamente con un diffusore.

Nel secondo metodo per creare delle onde ci si aiuta con della lacca, che va spruzzata sui capelli mentre sono ancora umidi. Tirateli indietro come per creare una coda bassa, ma procedete con una treccia che andrete ad arrotolare a chignon e a fissare con delle mollettine sulla vostra testa. Lasciate asciugare all’aria.

Per delle onde che partano dalle radici e non siano visibili solo sulle punte, allora prendete innanzitutto una spuma o una mousse per capelli mossi o ricci. Applicatela a testa in giù, proprio sulle radici, andando però a stringere con le vostre mani i capelli dal basso verso l’alto, in modo da contorcerli e da creare delle onde. Raccogliete, quindi, i vostri capelli con dei becchi d’oca e lasciateli asciugare all’aria, vero trucco di questa acconciatura. Quando saranno asciutti scioglieteli e spazzolateli se volete ottenere un effetto più uniforme. Attente però: coloro che hanno dei capelli estremamente lisci che non tengono la piega è meglio che non usino una spazzola al termine di tutti i metodi qui elencati.

L’ultimo e più semplice metodo per ottenere delle beach waves è quello di creare uno chignon che fermerete con un elastico e dormirci sopra. Prima di andare a dormire però, spruzzate un po’ di lacca sui vostri capelli asciutti, che li aiuterà a mantenere la piega voluta. Inoltre, più il sonno sarà agitato, più onde compariranno sulla vostra chioma.