La giornata dedicata alla Befana è ormai vicina, e tante mamme sono alla ricerca di delizie e oggetti vari da mettere nella tanto attesa calza, che la mattina del sei gennaio farà gioire tanti piccoli golosi. Ma come preparare un calza perfetta? Ad aiutarci ci pensano gli esperti di salute infantile.

Da parte di pediatri ed esperti in materia, infatti, arrivano consigli e dritte su come riempire la tradizionale calza della Befana, spesso e volentieri rimpinzata di carbone come monito per i bimbi non proprio ligi al dovere. Ma è proprio da parte di un medico che arriva un suggerimento importante.

Carbone e altre brutte sorprese nella calza finirebbero per mortificarli e minare la loro autostima, limitando il loro diritto a essere felici.

Queste sono le parole di Italo Farnetani, pediatra e docente dell’università di Milano-Bicocca, che mette al bando tutto ciò che può incrinare l’autostima dei bambini, preferendo invece premiarli con dolciumi sani e di qualità. Una tradizione che deve essere preservata senza riserve, anche per creare punti saldi nella vita dei piccoli.

E se i nostri figli hanno fatto un po’ troppi capricci? Niente punizioni, stando a quanto sostiene Farnetani, perché se il bambino è violento o aggressivo non è certo una sua colpa, ma del contesto in cui vive.

Per i bambini tutto è in continuo cambiamento, perché il loro organismo muta sottoponendoli a una progressiva metamorfosi. Per questo hanno bisogno di punti di riferimento stabili, e la festa dell’Epifania è una tradizione che sicuramente costituisce uno di questi pilastri.

Per una giornata, quindi, anche i genitori più scrupolosi possono mettere da parte le preoccupazioni legate ai problemi dei dentini o al rischio di sovrappeso, lasciando liberi i bimbi di assaggiare le varie leccornie senza troppe riserve, basta che siano ovviamente di qualità.