Brutta gaffe per Belen Rodriguez durante il processo che l’ha vista protagonista lunedì scorso al Tribunale di Milano insieme a Elenoire Casalegno e Vanessa Incontrada. A rivelarlo è il settimanale di gossip “Novella 2000” che, all’interno della rubrica curata da Carlo Mondonico, ha messo allo scoperto un comportamento abbastanza strambo della showgirl.

Durante il processo, infatti, Belen non ha saputo rispondere prontamente a semplici domande circa il periodo in cui era incinta e alla data di nascita del primogenito Santiago. Dopo il vuoto di memoria la showgirl ha dovuto necessariamente chiedere aiuto alla sua assistente Antonia Achille, presente in Aula, domandando ad alta voce le informazioni richieste.

Un momento imbarazzante per la Rodriguez, a cui sono seguiti attimi di silenzio e qualche risata da parte dei presenti stupiti da una dimenticanza del genere. La bella argentina, forse particolarmente tesa, ha voluto subito giustificarsi a modo suo:

Con le date sono proprio un disastro.

Doveroso, da parte della showgirl, un ringraziamento alla sua assistente che le ha salvato la faccia a cui ha subito dedicato una foto su Instagram in cui le ritrae insieme, corredata da parole affettuose:

Metteremo su radici!!!!! Mamma quanto ci piacciono gli aeroporti. Meno male che la mia Totonia non mi abbandona mai! La miglior lavoratrice al mondo!!!!