Solo ieri correva notizia che Belen Rodriguez e Stefano De Martino fossero arrivati a Ponza per godersi una vacanza, tanto per cambiare, vien subito da dire. Ma, oltre a questo, il loro arrivo aveva attirato l’attenzione di fotografi e curiosi. Non è andata come speravano, però, i due fidanzati si sono guadagnati sul campo una denuncia per furto, aggressione e minacce.

Facciamo un passo indietro. L’arrivo di Belen Rodriguez e Stefano De Martino, abbiamo detto, ha creato subito scalpore ed attirato anche i fotografi. Cominciamo a dire che loro stessi avevano largamente pubblicizzato l’arrivo a Ponza, volendo, potevano anche evitare ma, siccome non è da loro passare inosservati, è successo l’inevitabile.

Due fotografi li hanno seguiti durante un’escursione a Palmarola, Belen Rodriguez e Stefano De Martino erano in compagnia di Cecilia Rodriguez e del suo fidanzato. Contrariamente ai sorrisi sempre dispensati ai paparazzi, questa volta la coppia più ricercata del momento, non ha gradito le attenzioni, ed ha letteralmente aggredito i due free lance che volevano immortalare le immagini vacanziere della felice famigliola.

Questo è quanto riporta il Messaggero che aggiunge di come i due malcapitati abiano dovuto ricorrere alle cure del poliambulatorio di Ponza che li ha giudicati guaribili di una settimana. Referto alla mano, sono andati dritto dritto dai Carabinieri per sporgere regolare denuncia per l’aggressione subita con l’aggiunta di furto, visto che hanno sequestrato anche l’attrezzatura.

Sempre il Messaggero riferisce di un secondo incontro fra Belen Rodriguez, Stefano De Martino ed i fotografi, anche questa volta non è stato pacifico, sono state restituite le attrezzature orfane delle memorie, dunque, nessuno scoop. Ancora una volta sono stati apostrofati con parole sgradevoli, da qui la seconda denuncia per minacce e ingiurie.

Sarà il caldo africano che dà alla testa o la troppa notorietà che li fa sentire stile star di Hollywood, chissà, di fatto Belen Rodriguez e Stefano De Martino sono riusciti ancora una volta a finire su tutti i giornali.