La bellezza fiorisce a vent’anni, l’età giusta in cui bisogna saper iniziare a usare i prodotti giusti per preservare questo fascino ancora incontaminato. Con i giusti consigli e alcune sane abitudini, la pelle rimane a lungo nel suo stato migliore; per questo bisogna cominciare già in giovane età a preservarne tutte le sue caratteristiche peculiari come luminosità, tono ed elasticità.

Galleria di immagini: Beauty a 20 anni

Come primo passo, un’ottima detersione è la base di {#bellezza} per iniziare e concludere la giornata, scegliendo sempre un detergente che sia indicato per il proprio tipo di pelle. Un gommage, poi, deve essere usato uno o due volte a settimana, seguito possibilmente da una maschera idratante, capace di restituire alla pelle le sostanze nutritive perse nell’arco delle giornate. A quest’età e anche dopo, potrebbero esserci problemi di acne e, soprattutto in questo caso, è opportuno rivolgersi a un dermatologo per la scelta di prodotti specifici.

Per nutrire la {#pelle}, sarebbe da preferire una crema con zinco non troppo grassa e, soprattutto in caso di fototipo particolarmente chiaro, non bisogna accontentarsi dei propri cosmetici di bellezza con fattore di protezione incluso perché è davvero basso. La pelle del viso deve essere protetta dai raggi del sole con una crema solare, applicata con costanza tutto l’anno a causa dei raggi ultravioletti. Sudore, inquinamento e trucco sono tre elementi a sfavore della pelle, quindi la detersione serale è necessaria affinché la pelle sia lasciata libera e possa respirare.

Il {#make-up} lascia libero sfogo alle novità e ai colori più accesi, glitter per gloss e ombretti, soprattutto nelle serate sfavillanti. Gli occhi, protagonisti del trucco, possono essere messi particolarmente in evidenza con un eye-liner, nero o colorato, abbinandolo al colore dell’ombretto.

Per le ciglia, la soluzione è mascara a volontà per un effetto volume unico. Prima di divertirsi con il colore però è bene preparare la pelle con un’ottima base, il primer, il quale permette di fissare meglio e a lungo il trucco. L’aspetto della pelle appare così uniformato e pronto per usare il fondotinta, cipria e blush, mantenendo sempre una bellezza impeccabile. Le labbra sono un altro punto interessante perché rosa o rosso, qualsiasi sia la nuance preferita, deve essere un colore carico e vibrante, capace di catturare l’attenzione senza risultare oltremodo eccessivo.

La matita per il contorno deve rispecchiare la stessa tonalità della bocca, in modo da evitare accuratamente contrasti eccessivi. Per i {#capelli} una ventenne può osare di tutto: ultralisci e lunghissimi o corti e tinti, secondo il proprio gusto o le tendenze di stagione. Per una scelta che valorizzi il proprio volto e la propria bellezza, nel caso in cui si ha un viso allungato, è bene scegliere un taglio corto che armonizzi i lineamenti mentre, per un viso tondo il capello lungo è più indicato in quanto capace di sfilare l’ovale.

Per il colore, attenzione a non eccedere con toni intensi di rosso perché potrebbero risultare facilmente fin troppo eccessivi; nuance che ravvivano il colore naturale rendono i capelli lucenti e sono indicate anche per le giovanissime. Il taglio deve essere seguito mensilmente, specie se si ha la frangia che ha bisogno di cure costanti per essere sempre perfetta e della della stessa lunghezza. A vent’anni si può cambiare spesso look quindi si può osare tranquillamente tra ricci e treccine, scegliendo magari l’acconciatura che meglio si accosta all’abbigliamento.

Fonte: Instyle