Bellezza ed ecologia sono due termini che sempre più spesso vanno a braccetto. È un bisogno sempre più comune quello di fare qualcosa per proteggere la natura e il pianeta dall’inquinamento, cercando di riciclare vetro, plastica e carta, effettuando la raccolta differenziata, riutilizzando la stessa busta della spesa quando si fa shopping e, per chi può, scegliendo i mezzi pubblici o la bicicletta per andare al lavoro.

E quando si tratta di bellezza? In questo caso, spesso si tende a trascurare l’aspetto ecologico e a guardare più al risultato: questo prodotto funziona sulle {#rughe}? Allora poco importa se è pieno di sostanze chimiche. E se invece fosse possibile trovare prodotti che funzionano e che allo stesso tempo siano eco-friendly? Tutte le donne possono contribuire e a proteggere il pianeta, anche quando l’obiettivo primario è preservare la propria bellezza, basta semplicemente utilizzare alcuni piccoli accorgimenti.

Il primo passo da compiere è quello rivolto alla confezione: un po’ più di attenzione in questo caso può fare una grande differenza. Fortunatamente sono ormai sempre più le aziende che producono confezioni riciclabili, quindi controllare sempre che bottiglie, flaconi e scatole siano fatte con materiali riciclabili, privilegiando questi prodotti, è piuttosto semplice. Un altro dato da ricercare sempre, quando si sceglie una crema, uno shampoo, un sapone o altri cosmetici, è il luogo in cui questo è stato prodotto; questo è un dato importante ed è sempre segnalato sulla confezione. Scegliere il made in Italy e i prodotti a km 0 diventa dunque un aiuto all’ambiente, contribuendo così a ridurre le emissioni di CO2.

Se proprio non si riesce a fare a meno di qualche colpo di piastra ogni volta che si esce di casa, il gesto amico della natura è quello di passare alla piastra in ceramica che necessita di minore elettricità e, oltretutto, a differenza dell’altra, è meno dannosa per i capelli. Anche sul phon si può risparmiare elettricità, scegliendo tra le molte marche che propongono linee eco-friendly che utilizzano meno energia rispetto agli asciugacapelli standard.

Infine, ecco un altro piccolo accorgimento: al bagno in vasca è da preferire una doccia, così da consumare meno acqua, ricordando sempre di chiudere il rubinetto quando ci si insapona o si usa lo shampoo sui {#capelli}; anche in questo caso, sarà tutta acqua risparmiata, con un bel vantaggio per l’ambiente. Questi sono in fondo soltanto dei piccoli accorgimenti che non tolgono nulla alla bellezza ma che, con pochi gesti, permettono di essere utili al pianeta e di salvaguardare la straordinaria natura che ci circonda.

Fonte: TotalBeauty.com