Fumo e salute non vanno d’accordo, ormai è risaputo. Ma sembra che questo non sia uno stimolo sufficiente per far dire stop alle sigarette. E se oltre ad anni di vita si perdessero anche bellezza e giovinezza? Questo discorso è chiaramente rivolto a tutti, tuttavia mette in ballo i danni causati dal tempo contro cui una donna lotta dalla pubertà in poi: rughe, macchie sulla pelle, contorno occhi non perfetto.

Il fumo agisce direttamente sulla bellezza del viso, ma anche del corpo in generale: questo è quanto sancito da una ricerca condotta dalla Staffordshire University e pubblicata sul “British Journal of Health Psychology”. Per testare gli effetti negativi delle sigarette sul volto, a quarantasette volontarie fumatrici è stata mostrata graficamente la sfioritura della loro immagine attuale causata dal fumo.

Ingiallimento dell’incarnato, terribili e odiate zampe di gallina sparse dovunque sul viso, rottura dei capillari e conseguenti macchie sulla pelle. Alla vista di questi risultati, circa il 60% delle donne prese in esame, tutte tra i 18 e i 34 anni, ha deciso seduta stante di smettere di fumare.

Ciò che sarà necessario valutare, tuttavia, è proprio la costanza nel tenersi lontane da questo vizio. Se così fosse, il metodo testato dagli studiosi inglesi potrebbe rappresentare un’efficace strategia per smettere di fumare. Ovviamente tutte le protagoniste si sono portate a casa la foto del loro volto imbruttito, anche se solo graficamente, almeno per ora.