Gennaio è tempo di buoni propositi, anche per quanto riguarda la bellezza. Ma fitness e diete dimagranti a parte, ogni donna deve quotidianamente avere a che fare con la cura del viso, ciglia e soprattutto sopracciglia comprese. Ecco alcuni consigli per averle sempre perfette senza ricorrere all’estetista.

Le sopracciglia sono un’arma a doppio taglio, infatti possono valorizzare al massimo il volto e lo sguardo, se curate, ma hanno anche il potere di rovinare anche il più sofisticato dei makeup se trascurate e non in ordine. Gli strumenti indispensabili sono una pinzetta con le punte di sbieco, brow fix (un fissante), dischetti di cotone per pulire e disinfettare, una matita per perfezionare la linea e un pettinino.

Ecco la regola delle regole per definire la forma precisa dell’arco sopraccigliare: la parte dove inizia il sopracciglio, quella più vicina alla sacca lacrimale, deve combaciare con l’angolo interno dell’occhio. La fine, invece, deve coincidere con la parte finale dell’occhio (meglio aiutarsi poggiando sul viso una matita per trovare l’allineamento). L’arco o il punto luce deve invece cadere a circa 2/3 del sopracciglio.

La forma deve inoltre assecondare il taglio e la linea degli occhi: se questi sono troppo vicini, una maggiore sfoltita al centro aiuta a distanziarli, se invece questi sono già distanti tra loro, qualche peletto in più nella zona sopra il naso aiuta ad armonizzare il viso.

La pinzetta va usata iniziando dalla zona centrale e mantenendo la direzione di crescita; meglio non esagerare con la depilazione, soprattutto nella zona superiore dove i peli crescono in modo molto disordinato. Per perfezionare il tutto, una matita professionale ci aiuta a riempire gli spazi troppo vuoti, ovviamente della nuance più simile possibile a quella delle sopracciglia.

E infine, una pettinata e un velo di fissante trasparente assicurano un ottimo risultato per tutto il giorno.