Venezia lo ha accolto come un divo del suo calibro merita e così, accompagnato sul red carpet dal cast del suo nuovo film, Ben Affleck ha salutato entusiasta la folla di fotografi e curiosi.

L’attore e regista torna per la seconda volta dietro la macchina da presa e questa volta lo fa con “The Town“, film presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.

Ben Affleck ha diretto e interpretato il film insieme a Rebecca Hall, Jeremy Renner e John Hamm, interpreti brillanti e protagonisti di prodotti di successo come, rispettivamente, “Vicky Cristina Barcelona”, “The hurt Locker”, “Mad men”.

La pellicola racconta la criminalità di Boston e lo fa attraverso la storia di Doug, capo di una spietata banda di rapinatori di banche alle prese con un agente dell’FBI che gli dà la caccia. Parlando di “The Town”, Ben Affleck ha dichiarato:

Oltre che al realismo sociale dei classici della Warner Bros, genere James Cagney la mia fonte di ispirazione è stato ‘Gomorra’. Un’opera di grande tensione, che ci fa capire un mondo, un luogo, anche se non ci siamo mai stati. Sono stato influenzato dal suo stile: dalla sua verità. Anch’io ho cercato di essere molto vero. Non volevo glorificare i criminali del film ma capirli, sì. Questo è un film per adulti, dovevo essere realista. I comportamenti di molti personaggi sono sbagliati, ma ad esempio il mio vuole anche cambiare. E cambiare non è facile, per nessuno: in questo senso, il tema è universale. Ho cercato di rappresentare la violenza in modo non cartoonesco.

Ben conclude dicendo che si trova decisamente a proprio agio nei panni del regista:

Voglio continuare a fare il regista. La prima volta, come naturale, ero un po’ nervoso, mi sono stupefatto di essere andato fino in fondo. Stavolta invece avevo grande fiducia: anche perché ho avuto un cast meraviglioso.