Prosegue la visita di Papa Benedetto XVI in Germania: dopo essere stato ricevuto nella giornata di ieri al Parlamento tedesco, il pontefice ha incontrato oggi alcuni esponenti musulmani presso la nunziatura di Berlino. Tra i temi trattati c’è stato ovviamente il confronto tra le due più grandi religioni monoteiste, con particolare riferimento alla difesa della famiglia e della vita.

Galleria di immagini: Papa Benedetto XVI

Non è un caso che proprio in Germania sia avvenuto l’incontro, dato che quello tedesco è il paese europeo con la più alta percentuale di musulmani. L’incontro con i rappresentanti dell’Islam si è svolto in un clima di reciproca cordialità, con il Papa che ha chiesto alle comunità islamiche di far fronte comune in difesa della famiglia formata dall’unione tra l’uomo e la donna, così come è stata sottolineata la necessità di maggiore impegno nel promuovere la giustizia sociale.

Altro punto fondamentale è stato poi quello relativo al riconoscimento dell’appartenenza religiosa nella dimensione pubblica, situazione che può a volte generare intolleranza da un lato, o veri e propri eccessi legati alla secolarizzazione della società dall’altro. Benedetto XVI ha spiegato infatti che:

«La Chiesa cattolica si impegna fermamente perché venga dato il giusto riconoscimento alla dimensione pubblica dell’appartenenza religiosa. Si tratta di una esigenza che non diventa irrilevante nel contesto di una società pluralista. Va fatta attenzione che il rispetto verso l’altro sia sempre mantenuto».

Parlando di rispetto reciproco tra le religioni il Pontefice ha rilevato quanto sia indispensabile:

«L’intesa su alcuni valori inalienabili, propri della natura umana».

Con l’incontro di oggi il Papa sembra voler riprendere così il dialogo tra religioni, visto come elemento indispensabile per recitare un ruolo importante anche in molti aspetti della vita sociale, sempre nel rispetto delle leggi di ogni paese.

Fonte: Il Messaggero.