Benvenuti al Sud” continua a essere uno dei film più visti nelle sale: l’ultima fatica di Luca Miniero, nonostante sia presente al cinema da ben tre settimane non smette di sorprendere.

La storia del film è davvero molto semplice, Alberto (Claudio Bisio), un responsabile delle poste in attesa di un trasferimento a Milano, verrà spedito in punizione in una sconosciuta località del sud. L’uomo sarà costretto a trasferirsi a Castellabate, in un piccolo paese del Cilento, avendo però per la testa un mucchio di preconcetti verso il luogo e la gente del posto.

Una volta arrivato, dopo aver superato le diffidenze iniziali, il protagonista approfondirà l’amicizia con Mattia (Alessandro Siani), un collega che lo aiuterà a integrarsi e superare le difficoltà iniziali.

Uno dei motivi per spiegare l’incredibile consenso di pubblico nei confronti del film potrebbe derivare proprio dalla semplicità della storia, ricca di stereotipi e luoghi comuni. Il tema della tolleranza e della convivenza fra diversità è sicuramente uno degli argomenti che lo spettatore, a prescindere dalla provenienza, riesce maggiormente a comprendere in questo periodo.

Altra arma vincente è sicuramente la presenza della coppia Bisio-Siani. Entrambi provenienti dal mondo dell’avanspettacolo, tutti e due sono stati protagonisti di irresistibili gag sulla televisione nazionale, il primo su “Zelig” e il secondo su “Colorado Cafè”. Altra cosa da non sottovalutare è senz’altro il cast di attori comprimari presenti nel film, composto da Angela Finocchiaro, Valentina Lodovini, Nando Paone e Giacomo Rizzo.

Spiegazioni a parte, l’unica cosa certa, è che Benvenuti al Sud continua a incassare tantissimo nelle sale, riuscendo a mettersi alle spalle diverse pellicole che ambivano al primo posto nella classifica del box office.