L’attore Beppe Fiorello, fratello del celebre Rosario, ancora una volta sarà protagonista di una fiction televisiva che mira a far riflettere gli italiani: questa volta, Fiorello interpreterà un “padre separato“, e mostrerà ai telespettatori quali sono le difficoltà vissute da uomini dimenticati dagli affetti e dalla legge.

La serie TV andrà in onda su Rai Uno in prima serata. Al centro della vicenda c’è un aspetto che molte volte viene trascurato dai mass-media: come vivono i mariti che, dopo aver subito traumi legali e battaglie con avvocati e giudici, sono costretti a abbandonare il tetto coniugale e i propri figli?

Secondo il protagonista Beppe Fiorello, la nuova fiction darà modo agli italiani di pensare a situazioni del genere per creare un nuovo significato alla parola “famiglia“:

Sono molto fiero di poter dare voce a quei padri dimenticati dalle istituzioni e con questo film per la TV vorrei accendere un faro sulla più grande e potente forza sociale: la famiglia.

E a questo proposito, l’attore non perde occasione per lanciare un messaggio a tutte quelle famiglie in crisi, dove l’amore non basta a sanare le ferite di un rapporto ormai logorato:

All’inizio il confronto per un accordo pacifico sembra più complicato rispetto ad affrontare la separazione attraverso certe regole burocratiche, che spesso gravano sulle spalle di persone già colpite dalla dolorosa decisione di doversi separare. Vorrei suggerire a tutti di mantenere i nervi saldi per evitare interminabili guerre familiari che ledono e danneggiano la serenità dei figli.