Dopo 11 anni al timone di Dior Homme, lo stilista Kris Van Assche arriva da Berluti. Da qualche mese, i direttori creativi della moda uomo delle maison che fanno capo al gruppo LVMH hanno visto i loro posti di lavoro in balìa di cambiamenti continui: l’ultimo in ordine di tempo proprio l’abbandono di Haider Ackermann dopo solo tre stagioni alla guida della maison francese.

L’amministratore delegato Antoine Arnault  ha detto di essere “felice” di dare il benvenuto a Van Assche: “Lo conosco da diversi anni, ho sempre ammirato il suo lavoro da Dior Homme e non vedo l’ora di lavorare con lui“, ha dichiarato in una nota aziendale. Lo stilista belga presenterà la sua prima collezione a gennaio come capo della linea di calzature, pelletteria, prêt-à-porter e accessori del marchio.

Leggi anche: Kim Jones arriva da Dior HommeVirgil Abloh nuovo direttore di Louis Vuitton Uomo

Ho sempre voluto creare ponti tra il savoir-faire, l’eredità di una maison e la mia visione contemporanea chiara. Antoine Arnault mi ha parlato delle sue ambizioni per Berluti ed è con grande piacere che accetto questa nuova sfida che si sposa perfettamente con la mia volontà e la mia visione”, ha detto il designer.

LVMH ha rimescolato i suoi mazzi per stare al passo con il settore ormai rovente dello  streetwear, con la nomina di Hedi Slimane come direttore artistico, creativo e immagine di Céline, dove lancerà abbigliamento da uomo; Kim Jones è direttore artistico delle collezioni prêt-à-porter e accessori di Dior Homme e, proprio la scorsa settimana, Virgil Abloh è stato nominato direttore artistico maschile di Louis Vuitton.

Il colosso del lusso francese ha anche investito molto in Berluti, con aperture di negozi pianificate quest’anno in Australia e in Cina, e Loro Piana, che sta intraprendendo una fase di crescita con un nuovo amministratore delegato.

Van Assche, che ha lavorato con Slimane a Dior Homme prima di diventarne il miglior designer dopo il 2007, ha dato vita a una sartorialità pionieristica mescolando influenze sportive; nelle ultime stagioni, aveva focalizzato l’attenzione sul know-how sartoriale della maison, con una nuova etichetta Christian Dior Atelier, sulle maniche della sua collezione autunnale e in forma di logo sui blouson da ufficio.

Foto: Paolo Roversi, courtesy press office

Galleria di immagini: Dior Homme, sfilata Autunno-Inverno 2018/19, le foto