Beyoncé ha firmato un contratto da 50 milioni di dollari con la Pepsi e stavolta non si presterà soltanto per le campagne pubblicitarie del gigante dei soft drink, come ha fatto dal 2002, ma si instaurerà una nuova forma di collaborazione. Almeno questo è l’obiettivo.

=> Guarda le foto commoventi di Beyoncé con la figlia

Galleria di immagini: Beyoncé con Blue Ivy e Jay-Z

Beyoncé è uno dei volti della Pepsi da anni: è apparsa in un’edizione limitata di lattine, in numerose campagne pubblicitarie e in tutte le operazioni di marketing classiche. Ma il nuovo contratto multimilionario porterà la collaborazione a un altro livello. Non più soldi in cambio del volto, ma un beneficio più costruttivo per entrambi. Ha detto la cantante:

«Pepsi abbraccia la creatività e capisce che gli artisti evolvono. Come donna d’affari, questo mi permette di lavorare con un brand senza compromessi e senza sacrificare la mia creatività.»

=> Scopri perché Rihanna è gelosa di Beyoncé

Secondo il nuovo progetto, Pepsi sosterrà la cantante in ogni suo progetto futuro, qualunque esso sia. Dalla promozione del suo prossimo album, che uscirà nel 2013 anche se ancora non si sa quando, a eventi o photoshoot creativi. Anche dove non abbiano nulla a che fare con il brand. Lee Anne Callahan-Longo, manager della Pepsi, ha spiegato l’obiettivo dell’affare:

«I consumatori cercano maggiore autenticità nel marketing dalle marche che amano. Questo ha causato uno spostamento nel modo in cui pensiamo agli accordi con gli artisti, da un affare di transizione a un mutuo beneficio. È saggio per un marchio come Pepsi dare agli artisti la possibilità di esprimere davvero se stessi invece che ricorrere esclusivamente alla vecchia scuola del “Vuoi essere nella mia pubblicità?”»

Insomma l’obiettivo della Pepsi è apparire come un benefattore di artisti e musicisti ai consumatori, ma Beyoncé sarà davvero libera?

Fonte: New York Times