Sensuale, sinuosa, molto sexy, forse troppo. Alcune associazioni di genitori del Regno Unito non hanno retto al contenuto hot dello spot che Beyoncé ha girato per il suo profumo “Heat”, decretando il divieto di essere trasmesso in TV per non turbare i minori.

La splendida cantante sarà senza dubbio delusa da questa decisione, infatti la pesante censura arriva proprio mentre Beyoncé pare essere incinta del suo primo figlio. Ma questo spot dove compare fasciata, a dire la verità ben poco, da un mini abito di seta rossa, non è piaciuto alla Asa inglese (Advertising Standards Authority), che lo ha definito in questo modo:

Inadatto a essere visto dai bambini e sessualmente provocante.

A nulla sono valse le dichiarazioni della Coty, la casa che distribuisce il profumo, il cui portavoce ha sottolineato come la star non compaia mai nuda durante il video. A turbare chi tutela i bambini sono forse i gesti di Beyoncé, che si accarezza maliziosamente il seno e le gambe. Per non parlare della scena in cui appare sdraiata in una stanza, questa volta senza veli, seppure non si intravede neanche un centimetro di pelle.

Volgare o no, la splendida interprete di “Halo” non è sicuramente il prototipo della modella pelle e ossa, anzi, le sue forme prosperose sono apprezzate proprio perché simboleggiano la donna in carne. E pensare che la futura mamma ventottenne aveva studiato a tavolino ogni dettaglio dello spot, dal disegno della boccetta fino al messaggio che lo spot doveva diffondere.