Ormai non ci sono più dubbi: la regina del Coachella 2018 è Beyoncé. Attesissima dai fan sul palco di Indio, in California, la pop star è stata decisamente all’altezza delle aspettative e forse le ha persino superate.

Dopo il forfait della scorsa edizione, quando era stata sostituita da Lady Gaga perché ormai prossima al parto dei suoi due gemelli, quest’anno Queen Bee arriva al Coachella Valley Music and Arts Festival da super protagonista, inneggiata da un hashtag coniato per l’occasione dai suoi ammiratori e diventato subito virale #Beychella.

La performance della pop star inizia con Crazy in Love e prosegue con Lift every voice and sing, canzone dei primi del Novecento, considerata un inno per gli afroamericani e non è un caso: l’apparizione di Beyoncé al Coachella sarà ricordata anche per la sua portata simbolica, visto che la diva è la prima donna di colore a tenere il concerto principale del festival californiano.

Foto: Getty Images

L’esibizione prosegue con diverse canzoni tratte dall’album Lemonade, all’interno di uno show straordinario per qualità musicale, effetti speciali e, non ultimo, costumi scenografici.

Gli “abiti di scena” sono infatti stati creati per l’occasione da Balmain e accompagnati da stivali e calzature griffate Christian Louboutin: tra tutti, spicca certamente l’outfit oro e argento, con copricapo importante, che rievoca le suggestioni dell’antico Egitto e che trasforma la vulcanica Queen Bee in una sorta di “Nefertiti pop“.

Foto: courtesy press office

Foto: Getty Images

Lo show portato da Beyoncé al Coachella resterà memorabile anche per la reunion con le storiche ex compagne d’avventura, le Destiny’s Child, cui spetta un altro primato, ovvero la prima esibizione di un gruppo femminile sul palco di Indio.

Leggi anche Chi ha morso Beyoncé? | Instagram 2017: le 10 foto con più like