Dopo una lunga attesa durata mesi, uno dei tour più attesi dell’anno è finalmente iniziato: dal palco di Miami, lo scorso 27 aprile, Beyoncé ha finalmente dato il via al suo Formation World Tour.

Un vero e proprio show che arriverà un po’ in tutto il mondo – Italia compresa, a San Siro, il prossimo 18 luglio – con una lunga scaletta per ripercorrere tutti i vecchi e nuovi successi, ma anche con un insieme di outfit mozzafiato che non sono passati certamente inosservati.

Galleria di immagini: Beyoncé: le immagini del Formation World Tour

Ogni concerto di Queen Bey, infatti, oltre alle sue hit viene reso unico dai suoi abiti, immancabilmente firmati da alcuni dei designer più importanti, partendo proprio da Dsquared2, il noto marchio cui fanno capo gli stilisti Dean e Dan Caten. Per l’occasione i due designer canadesi hanno realizzato delle creazioni sia per la popstar che per il suo corpo di ballo che, spiega la maison “incarnano sia il design tipico di Dsquared2 che il nuovo stile enigmatico di Beyoncé”.

Per il tour il marchio ha realizzato un primo outfit d’ispirazione vittoriana, con un lungo cappotto nero – in seta e lana – reso unico da bottoni ricamati, pizzi e fiocchi, guanti in pelle e cappello con tesa molto ampia, sempre sur ton. Sotto viene lasciato spazio a un bustier in velluto con maniche vaporose e ricamate, illuminate da dei cristalli posti su un motivo a rete: a concludere il look gioielli e stivali alla caviglia, tutto rigorosamente in nero.

Formation. @beyonce #formationworldtour #beyonce #lemonade #dsquared2 #beyhive #formation

Un video pubblicato da Dan and Dean Caten (@dsquared2) in data:

Il secondo look firmato Dsquared2 è invece più colorato e “grafico”, ispirato alla bodypaint africana e ricco di cristalli, gioielli importanti realizzati con corde colorate mentre catene in metallo danno vita a gonna e braccialetti: per completare il look una giacca in pelle nera, reggiseno con lacci e stivali alti con stringhe ingioiellate.

Per quanto riguarda le ballerine, anche loro hanno indossato un outfit d’ispirazione vittoriana per il primo cambio – con guanti di pelle e pizzo, cappello ampio, mantellina increspata e fiocco sul collo. Come per la popstar, anche le ballerine per il secondo outfit firmato Dsquared2 hanno indossato un body, in tulle, abbinato a un top realizzato da strisce di pelle, pantaloncini in pelle e accessori di metallo e corde colorate.

Beyoncé: anche Roberto Cavalli, Balmain e Gucci

Oltre al marchio fondato dai due stilisti canadesi, sul palco del Formation World Tour Beyoncé ha sfoggiato anche una creazione di una delle maison più importanti della moda italiana, Roberto Cavalli: la popstar ha infatti indossato un body appositamente realizzato per lei dal direttore attivo della casa di moda, Peter Dundas, illuminato da cristalli neri e fili nei toni dell’oro metallizzato. A concludere il look degli stivali in velluto over-the-knee resi ancora più graffianti dalla stampa tigrata. 

Dal nero al rosso: per un nuovo cambio d’abito Beyoncé ha indossato un’altra creazione appartenente ad un altro marchio italiano, Gucci. Un altro body con maniche pompose con frangette alla fine e pattern bianco e rosso. Sempre nei toni del rosso è anche un altro body, questa volta firmato da Atsuko Kudo, realizzato in lattice, con maniche corte e pompose: a concludere il look stivali over-the-knee realizzati sempre nello stesso materiale. Dal nero, al rosso, fino al bianco: ultimo ma non meno importante, per il grande show Queen Bey ha sfoggiato una creazione firmata Balmain. Un body questa volta d’ispirazione vittoriana, realizzato utilizzando del pizzo francese con motivo floreale e ricamato a mano con perle, cristalli e perline in vetro: una creazione indubbiamente unica, che gioca con le trasparenze, realizzata immancabilmente dal direttore artistico del marchio, Olivier Rousteing, che per l’occasione ha mostrato con orgoglio l’outfit su Instagram scrivento “Quando l’esercito di Balmain diventa l’esercito di Beyoncé”.

  WHEN BALMAIN ARMY BECOMES BEY ARMY #BeyonceArmy @balmain @beyonce #musicmeetsCouture   Un video pubblicato da OLIVIER R. (@olivier_rousteing) in data: