Billy Ray Cyrus è solo. Lo scorso agosto ha lasciato la casa di Los Angeles, dove si era trasferito quattro anni fa con la sua famiglia per lo show “Hannah Montana“: un telefilm, a suo avviso, che ha dato successo a sua figlia, ma ha distrutto la loro famiglia. Si è ributtato a capofitto nella musica, quello da cui era partito, ma quello che vede online sul suo computer non gli da gioia. All’ennesimo scivolone della figlia Miley Cyrus, si ritrova a commentare davanti a un intervistatore delle foto scomode su Twitter:

“Mi dispiace amici. Non ne avevo idea. Ho appena visto queste foto, sono così triste. È molto oltre il mio controllo.”

Galleria di immagini: Miley Cyrus senza reggiseno

Con Miley sempre al centro degli scandali e la moglie Tish da cui sta divorziando, Billy Ray Cyrus non è affatto felice e imputa tutto quello che è accaduto al telefilm che li ha imposti al grande pubblico, come artisti:

Hannah Montana ha distrutto la mia famiglia, quel dannato show! È davvero così triste. Per la mia famiglia essere qui e stare tutti bene, al sicuro, felici e normali, avrebbe dovuto essere fantastico. Mi piacerebbe cancellare tutto ciò che è accaduto se potessi. Sono andato al lavoro ogni singolo giorno mentre la mia famiglia si sgretolava, ma mi sedevo ugualmente di fronte alla camera. Devo essere stato un attore migliore di quello che pensassi. Ogni volta che succede qualcosa a Miley, ogni volta che va fuori dai binari, io soffro, inchiodate pure me a una croce. Vorrei tenerla al riparo dalla tempesta, è circondata di gente che non la tiene lontano dai guai, lei ha solo 18 anni.”

In fondo, è abbastanza normale che Billy Ray provi questo: per ogni padre deve essere terribile vedere la figlia attaccata. Vivere il dramma delle divisioni familiari, o il gap generazionale con i figli, non è facile per nessuno, neanche per coloro che sono personaggi pubblici e sono abituati a vivere sotto le luci della ribalta. Soprattutto per loro forse, perché magari vorrebbero anche piangere senza essere giudicati per questo.