Il piccolo Aaron, nato con una grossa malformazione cerebrale, era stato dato per spacciato e invece è riuscito a sopravvivere contro tutti i pronostici. Il bimbo, che ora ha pochi mesi, possiede solo una parte del cervello e la mamma Emma Murray ha spiegato come i medici l’avevano messa in guardia circa le condizioni precarie del figlio:

Quando mio figlio è venuto al mondo i medici mi spiegarono che non c’erano possibilità che riuscisse a sopravvivere: se fosse nato con altri problemi ad altri organi le probabilità secondo i dottori sarebbero state ben superiori, ma con un cervello in queste condizioni sarebbe stato letteralmente impossibile.

Nonostante ciò, Aaron non ha mollato e, contro qualsiasi previsione scientifica, ha addirittura pronunciato la sua prima parola. Mentre entusiasta batteva le mani il piccolo si è, infatti, rivolto ad Emma chiamandola per la prima volta “mamma“. La donna, che non avrebbe mai immaginato di assistere ad un evento del genere, non ha saputo trattenere l’emozione, orgogliosa di un figlio così forte e tenace:

“Avevano detto che mio figlio, nato con una piccolissima parte del cervello sviluppata, sarebbe riuscito a sopravvivere solo pochi minuti o al massimo qualche ora. Invece lui è un combattente: è ancora vivo ed ha persino pronunciato la sua prima parola”.