Bio Oil è un olio dermatologico che promette di intervenire direttamente su smagliature e cicatrici, divenuto molto famoso anche in Italia dove ha collezionato opinioni molto contrastanti: c’è chi ne è entusiasta e chi lo critica, ma a cosa serve e come agisce? Funziona davvero?

A cosa serve

Per chi non lo conoscesse ancora: Bio Oil è un olio dermatologico con diverse proprietà lenitive e curative per la pelle. Nello specifico permette di ridurre smagliature e cicatrici, nonché imperfezioni e disomogeneità della pelle, compresi i segni dell’invecchiamento.

Un altro utilizzo consigliato di Bio Oil è quello di un’azione preventiva sulla pelle, ad esempio durante una gravidanza oppure in vista di una ingente perdita di peso per effetto di una dieta dimagrante. Inoltre, funge da tonalizzante poiché idrata in profondità la cute, ne ristabilisce un colorito omogeneo e dunque migliora visibilmente il tono della pelle stessa.

Come agisce?

Bio Oil è composto da diversi ingredienti tra cui olio di camomilla, lavanda, rosmarino e calendula, e vitamine inserite in una base oleosa. Va applicato due volte al giorno sulla parte del corpo desiderata, massaggiando con la punta delle dita fino al suo completo assorbimento. La casa che lo produce ne consiglia l’utilizzo per tre mesi di seguito, solo così si potranno ottenere i risultati voluti.

Agisce direttamente sulle smagliature e sulle cicatrici favorendo la produzione di collagene, idratando la pelle e combattendo i radicali liberi. Se usato correttamente, è in grado di rigenerare i tessuti.

È divenuto molto famoso, ma ha comunque scatenato diverse critiche soprattutto a causa dell’olio di paraffina presente tra gli ingredienti. Bio Oil rispetta comunque le direttive della Comunità Europea in materia e vi sono numerose ricerche che ne hanno riconosciuto gli effetti positivi sulla cura della pelle. Le persone che lo utilizzano sono davvero molte e pare che, soprattutto a scopo preventivo, possa dare effettivamente i risultati sperati.