Per promuovere la cultura brassicola e dare voce a produttori, venditori e consumatori, Birròforum, festival nazionale della birra artigianale, ha creato una sorta di taccuino di viaggio alla scoperta delle birre artiglianali italiane.

Birra on the road, questo il nome, è edita da Gremese Editore e segnala i birrifici artigianali, le birre ed i locali dove andare a degustarle, ma da anche delle dritte sulle birre artigianali, gli abbinamenti gastronomici, i territori di produzione e, soprattutto, tutte le novità di mercato, tra cui anche le birre aromatizzate.

Per queste ultime vengono proposte due varianti dal Microbirrificio Casa Veccia di Treviso: la prima è una saison belga con aggiunta di fiori di camomille, miele millefiori e anice stellato, mentre la seconda racchiude due stili tipici: la weiss e la blanche, rispettivamente con profumo di banana dei lieviti e l’aggiunta della buccia d’arancia e del coriandolo durante la fermentazione.

Da un birrificio di Cagliari arriva invece una blanche ideale per i piatti a base di pesce, grazie all’aggiunta di coriandolo, scorza d’arancia e fichi d’india agli ingredienti base di malto d’orzo e frumento. Dall’azienda Birra Artigianale Italiana (BAI) arriva invece una birra Ale realizzata con pistilli zafferano umbro, con un aromatizzazione effettuata in due fasi distinte: a caldo per prendere il colore dello zafferano e a freddo per conferire una dose perfetta di gusto.

Galleria di immagini: Alimenti per essere belli: salmone e omega 3

photo credit: Janneaa via photopin cc