Un nuovo film è pronto a invadere i cinema in Italia: si tratta di Black Panther, personaggio dei fumetti Marvel apparso per la prima volta nel 1966, che arriva nelle sale cinematografiche il 14 febbraio distribuito da Disney.

Per San Valentino, quindi, chi vuole passare in sala il giorno degli Innamorati – in coppia ma anche da single – e non ama né i mondi fantastici di Guillermo del Toro, al cinema con La Forma dell’acqua – The Shape of Water, né i drammi borghesi alla Gabriele Muccino e del suo A casa tutti bene, ha a disposizione anche una pellicola epica di supereroi, con la bellissima attrice e modella keniota Lupita Nyong’o, premio Oscar nel 2014 come miglior attrice non protagonista (per il film 12 anni schiavo, diretto da Steve McQuenn).

È elettrizzante dare vita a questa storia e a questi personaggi: oltre al fatto che il film esplora anche le vicende che rendono Black Panther un eroe molto umano. Non vedo l’ora di presentare al pubblico questa avventura”, ha raccontato il regista Ryan Coogler.

Come sarà il responso del botteghino? La redazione ha visto in anteprima il film e scommette che sarà un successo: ecco perché.

Photo Matt Kennedy ©Marvel Studios 2018

Black Panther: trama

Dopo la morte di suo padre, T’Challa torna a Wakanda, l’isolata e tecnologicamente avanzata nazione africana, dove deve prendere il suo posto come legittimo re. Un vecchio e potente nemico fa ritorno, il suo ruolo come sovrano e la sua identità come Black Panther vengono messe alla prova e T’Challa è trascinato in un conflitto che mette a rischio il destino della sua stessa patria, oltre che di tutto il mondo. Costretto ad affrontare tradimenti e pericoli, il giovane re deve radunare i suoi alleati e scatenare tutto il potere di Black Panther per sconfiggere i suoi nemici, mantenere Wakanda al sicuro e preservare la libertà del suo popolo.

Photo Film Frame ©Marvel Studios 2018

Black Panther: cast

Il film, diretto da Ryan Coogler, è interpretato da Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’o, Danai Gurira, Martin Freeman, Daniel Kaluuya, Letitia Wright e Winston Duke. Tra gli attori ci sono anche Angela Bassett, Forest Whitaker e Andy Serkis.

Photo: Matt Kennedy ©Marvel Studios 2018

Black Panther: il mondo Marvel

Basato sul personaggio dei fumetti Marvel apparso per la prima volta nel numero 52 dei Fantastici Quattro (Vol. 1) pubblicato nel 1966, Black Panther si inserisce nella Fase 3 dei Marvel Studios, che  – nel corso di quattro anni e nove film – permette al pubblico di conoscere nuovi eroi e proseguire le avventure dei personaggi più amati.

Nel 2016, i Marvel Studios hanno continuato a registrare un successo senza precedenti con l’uscita di Captain America: Civil War, che è arrivato nelle sale americane il 6 maggio registrando il quinto maggiore incasso d’apertura di tutti i tempi e incassando circa 1.1 miliardi di dollari in tutto il mondo.

Lo studio ha poi chiuso l’anno con il suo nuovo supereroe Doctor Strange, con Benedict Cumberbatch, Chiwetel Ejiofor e Rachel McAdams. Il film è uscito nelle sale americane il 4 novembre, conquistando il primo posto al botteghino e incassando oltre 659 milioni di dollari fino a oggi. Con questi due film i Marvel Studios hanno realizzato complessivamente 14 lungometraggi consecutivi che hanno conquistato il primo posto nel week-end di apertura: un numero da record.

Le epiche avventure cinematografiche dei Marvel Studios comprendono inoltre Iron Man, L’Incredibile Hulk, Iron Man 2, Thor, Captain America – Il Primo Vendicatore, The Avengers, Iron Man 3, Thor: The Dark World, Captain America: The Winter Soldier, Guardiani della Galassia, Avengers: Age of Ultron, Ant-Man e i recenti Guardiani della Galassia Vol. 2, Spider-Man: Homecoming, Thor: Ragnarok e Avengers: Infinity War (in arrivo nel 2018).

Photo: Matt Kennedy ©Marvel Studios 2018

Black Panther: recensione

Ambientato dopo gli eventi raccontati in Captain America: Civil War, il film con Chadwick Boseman e Lupita Nyong’o porta lo spettatore nel mitico mondo di Wakanda, una sorta di Eldorado che “gli esploratori cercavano in Sud America, quando invece era in Africa da sempre“, come spiega uno dei personaggi del film.

Gli ingredienti per diventare un blockbuster ci sono tutti: gli ottimi effetti speciali ben inseriti nella storia, un racconto epico di conflitti, fatti di sconfitte e di vittorie, bei protagonisti assolutamente in parte (compresa Angela Basset nel suo cameo), la colonna potentissima (curata dal rapper Kendrick Lamar, che ha inciso la traccia Pray for me insieme a The Weeknd) e i costumi assolutamente azzeccati di Ruth Carter.

Non per niente, è stato acclamato dalla critica cinematografica internazionale in maniera pressoché unanime. Sull’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha un indice di gradimento del 99%, con un voto medio di 8,4 su 10 basato su 78 recensioni. Il commento del sito recita: “Black Panther eleva il cinema dei supereroi ad emozionanti nuovi livelli mentre racconta una delle storie più coinvolgenti del MCU e introduce alcuni dei personaggi più completi“.

Una critica su tutte? Quella di Manohla Dargis del New York Times: “Il film non sarebbe una produzione Marvel senza schermaglie virili e avatar digitali. Tuttavia, nella sua enfasi dell’immaginario nero, il film diventa l’emblema di un passato che è stato negato e di un futuro che si sente molto presente. E così facendo allarga il suo mondo, e il vostro, in modo magnifico“.

Insomma, un successo secondo i giudizi degli esperti che – c’è da scommetterci – non mancherà stavolta di appassionare non i patiti del genere ma anche chi, al netto di inseguimenti, esplosioni e duelli, cerca un film di spessore non esente da un messaggio politico.

Photo Film Frame ©Marvel Studios 2018