Più volte vi abbiamo parlato delle eccellenti reinterpretazioni di telefoni cellulari da parte di Amosu, e anche questa volta l’azienda inglese fa parlare si sé per via della personalizzazione del Blackberry Pearl, reso un vero e proprio gioiello.

Il risultato è che, cifre alla mano, è stato definito il telefono più costoso del mondo.

Come sia stato possibile raggiungere un simile traguardo è semplice da spiegare: il case è in oro giallo a 18 carati, e come se ciò non bastasse, sia il fronte che il retro del telefono, sono stati decorati con ben 4.459 diamanti taglio brillante dal peso netto di 28,43 carati.

Sul retro può essere inciso il nome del proprietario o un’immagine, a seconda delle richieste del cliente. Grande attenzione alla soddisfazione del cliente non solo nella fase di realizzazione, quando l’oggetto può essere personalizzato sulla base di gusti e capricci, ma anche dopo l’acquisto: è previsto infatti un servizio di assistenza 24/24h in ogni parte del mondo.

Questo telefonino sarà prodotto, almeno per il momento, in soli tre esemplari ad un prezzo di 200.000 dollari. Ma affrettatevi, il primo è stato già acquistato da un facoltoso mediorientale, ne restano solo due e non vorrete certo rischiare di restarne privi.