Bellissimi, sorridenti e innamorati: è così che Blake Lively e Ryan Reynolds hanno fatto il loro ingresso alla Casa Bianca, in occasione di una cena di stato organizzata in onore di Justin Trudeau, primo ministro canadese.

La coppia era davvero raggiante e ha lasciato tutti a bocca aperta non solo per l’avvenenza di entrambi, ma soprattutto per la loro eleganza. Ryan Reynolds, che è nato a Vancouver 39 anni fa, era davvero affascinante in un abito blu di Burberry con papillon e camicia bianca. Eppure, sua moglie Blake Lively e le sue lunghissime gambe hanno rischiato, come sempre, di offuscarlo. L’attrice, infatti, sfoggiava uno splendido abito di seta grigio di Ralph & Russo: una profonda scollatura e uno spacco mozzafiato lasciavano intravedere il suo corpo statuario. Ai piedi, un sandalo di Christian Louboutin; a completare il look, come sempre impeccabile, della star di “Gossip Girl“, un paio di orecchini extralarge viola, coordinati con un anello d’argento.

Insomma, gli occhi sono stati tutti per lei, malgrado Ryan sfoggiasse un fascino tutt’altro che trascurabile e fosse il vero invitato alla cena che Obama ha tenuto per il capo di stato canadese. L’attore, anche lui canadese, che è stato in precedenza il marito di un’altra bellissima di Hollywood, Scarlett Johansson (e prima ancora con la cantante canadese Alanis Morissette), ha sposato in gran segreto Blake Lively, conosciuta sul set di “Lanterna Verde” nel 2012. L’affiatamento e la bellezza dei due non è passata inosservata neanche agli occhi di Trudeau, che ha infatti twittato: “I nostri talentuosi artisti sono un vanto per il Canada negli Stati Uniti e in tutto il mondo”.

In questo momento, Ryan è sugli schermi di mezzo mondo con “Deadpool” (girato a Vancouver), ennesima pellicola sui supereroi Marvel che ha raggiunto i 619 milioni, superando pellicole come “Ant-Man” e “X-Men: L’inizio“, e la sua corsa non si è ancora fermata.