Era il 31 giugno quando Bobbi Kristina Brown, figlia della compianta Whitney Houston, è stata trovata priva di sensi in una vasca da bagno, proprio come la madre: da quel momento per lei è iniziato il calvario fatto di interventi – con una tracheotomia per permetterle di respirare – e alti e bassi che facevano presagire una possibile, anche se lieve, ripresa della giovane.

Un calvario che, secondo le ultime voci che circolano in rete, potrebbe essere volto al termine.

Da tre settimane la 22enne è stata trasferita nel Peachtree Christian Hospice ad Atlanta, dove si presume passerà gli ultimi momenti della sua vita, per morire in “maniera naturale”: proprio presso la struttura, però, nelle ultime ore ci sarebbero stati dei movimenti alquanto sospetti, che potrebbero far presagire il peggio.

Le immagini svelate in esclusiva dal Daily Mail sembrerebbero parlare da sole: un carro funebre si è recato nella struttura che ospita Bobbi Kristina e una tenda bianca è stata eretta all’esterno, tra il primo e le porte dell’ospizio, decisione che fa presumere sia stata presa per tenere lontani occhi indiscreti e dai flash dei curiosi. Questo però potrebbe significare che anche i parenti degli altri pazienti della struttura, dato il caso di Bobbi Kristina, vogliano tenere i loro affari lontani dagli occhi indiscreti dei paparazzi.

Tuttavia a rendere la faccenda ancora più sospetta è il continuo via vai di visite da parte dei parenti della figlia di Whitney: tra di loro in particolar modo la zia Pat Houston la quale, a detta del tabloid, avrebbe fatto visita alla nipote per tre volte in 24 ore. Tra gli altri parenti hanno fatto visita anche il fratello maggiore del padre, Tommy Brown, insieme ad altri membri della famiglia Brown. Oltre a loro a farle visita sarebbero stati anche degli amici della giovane 22enne i quali avrebbero lasciato la struttura in lacrime e il bodyguard della madre, chiamato Uncle Ray, il quale una volta uscito dalla struttura si sarebbe seduto per trenta minuti nella sua macchina senza fare nulla

Dei segnali che farebbero presagire il peggio, visto anche i recenti svolgimenti della faccenda, ma non si possono ancora trarre delle conclusioni  in quanto la famiglia non ha rilasciato alcun comunicato a riguardo. Dalla rete intanto continuano arrivare messaggi di conforto nei confronti della famiglia Brown-Houdson con le preghiere e la speranza di un miracolo per cui la figlia dell’indimenticabile Whitney Houdson possa presto riprendersi anche se a detta dei dottori non ci sarebbe alcuna speranza.