Lavorate circa 250 grammi di ricotta vaccina fresca con 150 grammi di robiola, amalgamando i due formaggi freschi con un cucchiaio di legno.

Una volta ottenuto un composto omogeneo, aggiungete un etto di tonno in scatola, avendo cura di eliminare la maggior parte dell’olio, quanto possibile, e dopo averlo finemente sminuzzato.

A parte preparate un trito con mezzo mazzetto di prezzemolo, qualche fogliolina di basilico fresco, ed una quantità, a piacere, di cipolline sottolio o sottaceto, cetriolini in agrodolce o sottaceto, funghi sottolio.

A questo punto incorporate il trito sopracitato al composto di formaggi, aggiungete una scorza di limone grattugiata, la spremuta del suo succo, due cucchiai da brodo colmi di formaggio parmigiano reggiano grattugiato, un tuorlo d’uovo, una presa di sale marino fino ed una spolverata di pepe nero macinato al momento.

Amalgamate bene e fate rassodare quanto ottenuto, mettendo il composto a riposare in frigo per un paio di ore.

Allora tagliatelo in tanti piccoli cilindri, di circa cinque centimetri di lunghezza, guarnendo ciascun bocconcino con una fogliolina di prezzemolo o di basilico fresco.

Servite disponendo le porzioni in un vassoio e condite con un filo di olio extra vergine di oliva a crudo.

Naturalmente il risultato sarà migliore se verranno utilizzate le materie prime di eccellenza.