È di prassi per le case di moda sfruttare per le loro campagne pubblicitarie modelle eteree e perfette, le cui immagini sono abitualmente foto ritoccate con programmi come Photoshop per eliminare anche il minimo difetto.

Lungi da quest’idea, il brand di intimo di American Eagle “Aerie” ha completamente sconvolto le regole e già da due anni non usa foto ritoccate né per le immagini ufficiali né per quelle diffuse sui social. Le modelle appaiono, così, più naturali che mai, non tutte magrissime e con i classici difetti a cui le donne di ogni età sono abituate, che si tratti di smagliature, cellulite o maniglie dell’amore.

Ogni foto pubblicata dal brand è accompagnata dall’hashtag #AerieREAL che ad oggi è diventato un vero e proprio tormentone sui social tanto da essere utilizzato dalle donne del popolo web per condividere anche i propri selfie in cui si mostrano con disinvoltura, sfoggiando le rotondità e i difetti che le contraddistinguono.

Grazie a questa nuova idea per valorizzare la bellezza femminile, attualmente le foto che circolano su Instagram con quell’hashtag sono circa trentamila e l’azienda ha potuto giovare del successo anche a livello economico. Basti pensare che nel 2015 “Aerie” ha avuto un aumento di profitti del 20%, ed un ulteriore 32% nel primo trimestre del 2016. Insomma, un vero e proprio successo che va a premiare la bellezza genuina in cui le donne si rispecchiano, a dispetto di quei canoni artificiali e irraggiungibili che il mondo della moda solitamente propina.