Impegnato nella promozione del film “Midnight in Paris” di Woody Allen, l’attore gallese Michael Sheen ha raccontato in un intervista con MTV qualcosa in più del suo Aro, il perfido vampiro a capo della potentissima famiglia dei Volturi che fa il suo trionfale ritorno in “Breaking Dawn“, l’ultimo capitolo della serie di Twilight, la cui prima attesissima parte arriverà nei cinema di tutto il mondo il prossimo 18 novembre.

“Spero sia un misto di cose. In questo episodio è molto più di una presenza, a differenza di quanto visto in “New Moon“. È davvero uno splendido personaggio e mi auguro di avergli conferito una grande varietà di caratteristiche, non solamente l’immagine stereotipata del cattivo. Credo ci sia molto di più in lui.”

Galleria di immagini: Nuove foto da Breaking Dawn

Sheen aveva già provato a descrivere il suo Aro durante la promozione del secondo capitolo della saga, il primo in cui compare, seppur per pochi minuti, gran parte della famiglia descritta da Stephenie Meyer nei propri romanzi, sottolineando la duplice identità del leader dei vampiri di Volterra. Infatti, dietro la sua immagine pacata e sorridente, si nasconde un feroce omicida che pur di arrivare al proprio scopo non si ferma davanti a nessun ostacolo.

“A prima vista sembra molto calmo, gentile e mite. In realtà, andando oltre l’apparenza, è evidente la sua natura di killer psicopatico. Mi sono divertito tantissimo interpretando questo ruolo fantastico”.