Breaking Dawn Parte 2 ha chiuso la saga vampiresca più seguita del mondo, ma continua a stare sulla bocca di tutti. Robert Pattinson e Kristen Stewart sono doppiamente legati al film: non solo perché lo hanno interpretato, ma anche perché i loro personaggi continuano a vivere tra i fan e sul Web.

=> Leggi le dichiarazioni di Bill Condon e Stephenie Meyer sul finale di Twilight

Galleria di immagini: Breaking Dawn parte II: nuove immagini dalle clip

IBM Film Forecaster, un progetto dell’Università del Sud California che ha lo scopo di misurare l’indice sociale di gradimento dei film sul Web, ha analizzato il fenomeno di Breaking Dawn tra i social media. In particolare, si è concentrato sul social network più immediato e veloce che ci sia, vale a dire Twitter.

=> Leggi tutte le rivelazioni su Breaking Dawn Parte 2

In circa undici giorni di studio e dopo aver analizzato oltre cinque milioni di tweet, IBM è giunta a una conclusione sorprendente: il film con Robert Pattinson e Kristen Stewart ha letteralmente monopolizzato il network cinguettante.

I tweet con l’hashtag “Twilight” o con altri hashtag relativi al film e alla saga sono stati oltre quattro milioni. Breaking Dawn non solo è al primo posto per il record di incassi, ma anche per il record di tweet. Eterno secondo sembra essere sempre Skyfall, sia al botteghino che su Twitter: il ventitreesimo film di James Bond ha racimolato “solo” 700 mila tweet, cifra assai irrisoria rispetto a quella di Breaking Dawn.

=> Leggi le ultime notizie su Kristen Stewart

In altre parole, Breaking Dawn Parte 2 e, in generale, tutta la saga di Twilight, sta diventando più un fenomeno di costume che cinematografico. Stroncato dalla critica, adorato dai fan, bersaglio di prese in giro per chi non lo ama, in ogni caso, il discorso sociale e culturale attorno ai vampiri del ventunesimo secolo è amplissimo e continuo.

=> Vai alle notizie su Robert Pattinson

Bisognerà vedere se il ricordo di Twilight sarà duraturo e passerà alla storia o se verrà sepolto sotto altri milioni di tweet di altri eventi storici e culturali, sempre più veloci e inafferrabili.

Fonte: NewsDay