Breaking Dawn Parte II: finalmente sono state pubblicate le prime immagini dall’ultimo capitolo della saga di Twilight. Con Robert Pattinson e Kristen Stewart entrambi vampiri e genitori e una lunga intervista un cui il cast parla di cosa ci sarà da aspettarsi da questo finale spettacolare. Tra le altre cose, molte lacrime pare.

Robert Pattinson, Kristen Stewart, Bill Condon e gli altri attori della saga di Twilight sono stati finalmente intervistati a proposito di Breaking Dawn parte II. Se a quest’ora l’anno scorso si era già sommersi di interviste e still per la prima parte, queste appena pubblicate da Entertainment Weekly sono l’inizio. Si spera di una lunga serie, però.

Galleria di immagini: Breaking Dawn parte II: prime still

La parola ricorrente è che il film è “strano”, e soprattutto “epico”, detto dallo stesso regista. Molto si è già detto della trasformazione di Bella da adolescente imbranata a vampira sexy e matriarca della famiglia Cullen, e soprattutto del rapporto con la figlia Renesmee, alias MacKenzie Foy, in copertina con Rob e Kristen, di cui il regista ha detto:

«Sono stati fantastici con lei. Ha davvero tirato fuori il lato paterno di Rob e Kristen era particolarmente protettiva.»

Ma soprattutto il finale. Mentre la prima parte di Breaking Dawn era tutta incentrata su matrimonio, gravidanza, parto e morte, qui vengono introdotti 23 vampiri e centinaia di Volturi, per una battaglia epica. Alla fine della quale verrà mostrato qualcosa di davvero speciale se Robert ha dichiarato di essersi commosso dopo aver visto il primo montaggio:

«Il finale è così dolce. C’è questo senso di perennità. Tutti quelli che lo stavano guardando hanno iniziato a piangere. Fa davvero giustizia a tutta la serie.»

Anche Kristen ovviamente ha detto la sua, con modi meno educati ma decisamente entusiasti:

«Bill ha deciso di fare questa cosa fott***mente fantastica alla fine. I fan impazziranno.»

E adesso si aspetta il Comic-Con di San Diego, a luglio, dove come ogni anno verrà mostrato nuovo materiale, in attesa di novembre.

Fonte: Robstenation