Alla TV francese martedì aveva detto di volere molti figli, e ieri alla conferenza stampa di Bruxelles Robert Pattinson ha aggiunto di essersi sentito un vero padre quando teneva in braccio il figlio avuto nei panni di Edward Cullen dalla neo-moglie Bella Swan/Kristen Stewart in “Breaking Dawn“. Le cose cominciano a farsi serie anche nella realtà.

Nella conferenza stampa belga, tenuta insieme alla collega Ashley Greene, il tono di Rob è sempre stato molto leggero, con battute e risate continue, come quando gli è stato chiesto come è stato appunto essere padre nell’ultimo capitolo della saga di “Twilight“:

Galleria di immagini: Robert Pattinson e Ashley Greene: première a Bruxelles

«È stato molto goffo. Per le donne è naturale, tutte le donne che diventano madri, lo prendono come se l’avessero fatto milioni di volte. Gli uomini sono altrettanto goffi, hanno paura di farlo cadere o rompere qualcosa. Girare con un bambino è stato spesso improvvisare. A un certo punto ci doveva essere molto sangue finto e il bambino ha iniziato a piangermi tra le braccia. Così abbiamo fatto di tutto per calmarlo un po’ e lì ho pensato “Mi sento davvero come se fosse il mio bambino”. Ma è stato molto divertente da girare, completamente diverso dagli altri film.»

Come di sicuro anche la scena del parto vero e proprio, di cui Rob ha aggiunto un altro dettaglio tra il grottesco e il raccapricciante:

«Ero seduto lì, con Taylor Lautner e con le gambe di una bambola sulla spalle, a farmi strada mangiando attraverso il formaggio fresco che doveva essere l’utero, ne avevo un po’ anche sulla faccia.»

E dire che questa è anche la sua scena preferita:

«{#Twilight} è stata una storia epica, avventurosa, e contemporaneamente anche molto romantica. Almeno fino a quella scena. Io e Taylor eravamo seduti lì a ridere, è stato da pazzi. Ogni tanto ci chiedevamo “Che razza di film sarà questo?”.»

Lo scopriremo fra poco.

Fonte: Robstenation