La Summit ha confermato che “Breaking Dawn“, ultimo libro firmato da Stephenie Meyer della saga “Twilight”, sarà diviso in due film.

Così il regista Bill Condon porterà sugli schermi la prima parte di “Breaking Dawn” nel novembre 2011, mentre la seconda e ultima parte nell’estate 2012.

I problemi relativi a questa decisione riguardano il compenso del cast.

Infatti, molti dei partecipanti alla saga sono divenuti nel giro di pochi anni molto famosi e il loro cache è aumentato vertiginosamente. Per includerli in un quinto film, che inizialmente non era previsto da contratto, la Summit sta rinegoziando tutti i contratti e i relativi compensi.

I protagonisti, come Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner starebbero già raggiungendo un accordo economico. Sicuramente la Summit è disposta a pagare tutto quello che i tre protagonisti chiederanno.

I problemi maggiori riguardano il resto del cast, in particolare con i membri della famiglia Cullen.

Kellan Lutz e Ashley Greene, infatti, avrebbero chiesto un compenso maggiorato di 10 volte.

La Summit non ha rilasciato alcun commento a riguardo, ma si è detta pronta a iniziare il casting per sostituire tali attori.

Che film sarebbe senza Emmet Cullen e Alice Cullen?

L’unica speranza che rimane è che i due attori cambino idea e diventino più ragionevoli.