Brian Bullard, coreografo famosissimo per aver fatto coppia con il simpatico Garrison Rochelle, ha deciso di raccontare ai suoi fan il perché il duo si è sciolto.

Alla base di tutto non c’erano incomprensioni, come la maggior parte delle persone potrebbero pensare, ma semplicemente scelte lavorative differenti. Infatti, Brian preferiva rimanere a Milano mentre Garrison scelse di spostarsi a Roma per partecipare al programma “Buona Domenica“:

Non abbiamo mai litigato e ci sentiamo spesso. Abbiamo avuto l’offerta di entrare nel cast di Buona domenica, che si faceva a Roma. Io però abitavo, e abito, a Milano, non volevo trasferirmi e non ho accettato, Garrison sì: le nostre strade si sono divise

Sia Brian che Garrison nascevano come ballerini: dopo essersi incontrati in Italia, negli anni ’80 formarono il duo “Brian & Garrison”, famosi per aver partecipato insieme a diverse trasmissioni in TV.

Dopo alcuni anni si cominciò a lavorare sulle coreografie e così nacquero anche diversi punti di vista sul lavoro. Molte volte, infatti, una coreografia era difficile da realizzare a causa delle collaborazioni tra i due:

Dopo avere smesso di fare i ballerini eravamo attivi come coreografi, ma ideare una coreografia insieme era diventato limitativo per entrambi: il risultato era spesso figlio di un compromesso tra noi. E questo non andava bene

Brian ha trovato la sua strada rimanendo in Lombardia. Ha curato infatti le coreografie di diversi programmi televisivi con sede a Milano e ha dato vita a un vero e proprio fenomeno televisivo, la nascita delle Letterine:

Due mesi dopo l’addio mi hanno offerto di curare le coreografie di Passaparola, programma che si svolgeva a Milano. Era una bella sfida perché dovevo fare ballare le Letterine, che non erano ballerine. Ho inventato gli stacchetti, che hanno avuto molto successo. Dopo Passaparola ho curato le coreografie di altri programmi, tra cui “La sai l’ultima?”, “Canzoni sotto l’albero” e “Scherzi a parte”

L’anno scorso, poi, ha partecipato a “Quelli che il calcio…”, a volte cimentandosi in diverse parodie dell’ex collega texano. Oggi lavora come insegnante di Danza in un liceo:

Sono amico di Max Novaresi, uno degli autori del programma “Quelli che il calcio…”, che mi ha invitato a partecipare a una puntata. Ho accettato e poi mi hanno chiesto di partecipare ad altre puntate. È stata un’esperienza divertente che spero di potere ripetere e che non intralcia il mio lavoro di insegnante di danza in un liceo.

Ecco il servizio di “Matricole e Meteore” su Brian e Garrison: