Dopo i giudizi piuttosto altalenanti che hanno caratterizzato l’uscita nelle sale dell’esordio cinematografico di Oren Peli, “Paranormal Activity“, la notizia che circola nelle ultime ore potrebbe far ricredere anche i critici più feroci sulla pellicola del regista israeliano.

Sembra infatti che, dopo la rinuncia forzata da parte di Kevin Greutert, che per accordi già presi in precedenza sarà costretto a dirigere “Saw VII 3D” e non più il sequel di Paranormal, fra i nomi dei papabili sostituti stia circolando anche quello di Brian De Palma, .

La Paramount, casa di produzione che si è aggiudicata i diritti sul seguito del film, sembrerebbe intenzionata a sfruttare al massimo il successo ottenuto dalla pellicola migliorando notevolmente la qualità del film. Alcuni rumor parlano di un contatto già avviato con Akiva Goldsman, in passato già sceneggiatore di film come “A Beautiful Mind”.

Un altro candidato al ruolo di successore di Oran Peli è il bravissimo Brad Anderson, già regista dei bellissimi “Session 9” e di “L’uomo senza sonno”, due titoli davvero inquietanti che lascerebbero ben sperare per il sequel che ne deriverebbe. In ogni caso, una decisione sarà presa a breve, visto che l’uscita del sequel di “Paranormal Activity” è già stata fissata per il prossimo 22 ottobre, per sfidare così il diretto concorrente “Saw VII 3D”.