I British Fashion Awards, gli Oscar della {#moda} inglese che si sono svolti lunedì 28 a Londra presso il prestigioso Hotel Savoy, hanno decretato la vittoria assoluta e indiscussa di Sarah Burton, la fashion designer che ha preso il posto di Alexander McQueen dopo la sua prematura scomparsa. La Burton, che già nei primi mesi del 2011 si è fatta notare al grande pubblico realizzando l’abito da sposa di Kate Middleton per le nozze con il Principe William, si è portata a casa il prestigioso premio “Designer of the Year“, la maggior onorificenza della serata.

Galleria di immagini: British Fashion Awards

Anche Victoria Beckham, ex cantante che da anni è diventata ormai un’importante voce in capitolo per quanto riguarda la {#moda}, si è guadagnata il premio “Designer Brand“. Visibilmente emozionata, la Beckham ha ritirato il premio dalle mani dello stilista e amico Marc Jacobs ringraziando i genitori, la famiglia e il marito David, calciatore e trend setter, dal quale trarrebbe tutto il coraggio per andare avanti con il suo ottimo lavoro.

Se la categoria {#accessori} ha avuto come miglior desiger Charlotte Dellal del brand Charlotte Olympia, nella stessa categoria ma come miglior emergente è stata premiata Tabitha Simmons che, pian piano, si sta facendo un nome tutto di riguardo nella creazione di scarpe, borse e altri interessanti must have. Il premio per il “British Style” è invece andato ad Alexa Chung, mentre Paul Smith, veterano della moda a livello mondiale, si è accaparrato il meritatissimo riconoscimento alla carriera.

Vincitrice del “Red Carpet Award” è stata la stilista Stella McCartney, figlia dell’intramontabile Paul, che dalle mani di Kate Hudson ha ritirato il premio per aver vestito al meglio le tantissime star che nel corso del 2011 hanno scelto i suoi abiti per sfilare ai più importanti eventi a livello mondiale. Ultima ma non meno importante è stata Stella Tennant, modella dallo stile androgino e dai lineamenti spigolosi ma raffinati che, all’importante età di quarantanni si è portata a casa l’ambito award in barba alle altre giovanissime pretendenti in lizza.