L’ultimo tanto atteso video di Britney SpearsHold it against me”, che segna il suo ritorno sulle scene dopo un periodo a dir poco incerto, è stato accolto bene dai fan, ma male da un gruppo quasi sconosciuto che la accusa di plagio.

A dire il vero, l’unica cosa su cui effettivamente c’è da riflettere è il titolo e una frase del ritornello. Il gruppo in questione infatti, i Bellamy Brothers, era famoso solo negli Stati Uniti tra gli anni ’70 e ’80, e nel 1979 aveva avuto successo con la ballata “If I Said You Had A Beautiful Body Would You Hold It Against Me”.

A parte il titolo però non sembrano esserci molto cose in comune tra il singolo dance di Britney e la canzone country dei due fratelli, che però hanno deciso di rivolgersi agli avvocati:

Galleria di immagini: Britney Spears Hold It Against Me

“Howard e io non abbiamo niente di personale contro Britney. È una ragazza davvero di talento. Ma professionalmente ci sentiamo completamente derubati. Prenderemo senza dubbio le misure legali adeguate se i nostri avvocati saranno d’accordo sul fatto che siamo stati derubati.”

Il portavoce della Spears ha detto che aspetterà mosse concrete prima di esporsi. La cantante nel frattempo è tornata dalla famiglia con i figli e il compagno, in una pausa prima di cominciare il tour del suo album “Femme fatale”. Speriamo per lei che le accuse non si traducano in un ennesimo scivolone.