Dopo Rihanna, adesso anche la secondogenita di Bruce Willis e Demi Moore, Scout La Rue, dice la sua sulla censura del nudo su Instagram.

La figlia dei due attori (1991) ha lanciato niente di meno che una campagna contro questo regolamento del social network che, come capita anche su molti altri social, proibisce di postare foto che mostrano nudità.

La ragazza ha deciso così di condividere due scatti su Twitter che la ritraevano mentre camminava con nonchalance in topless per le strade di New York. “Quello che Instagram non vi lascia vedere” twitta con la prima immagine, per poi continuare “A New York è legale, su Instagram no”, inventando anche l’hashtag #freethenipple (letteralmente “libera il capezzolo”).

Tutto è sorto quando Scout si è vista sospendere l’account su Instagram per aver condiviso la foto di una maglietta ritraente due donne in topless. Ovviamente questo è andato ad allacciarsi a moltissimi altri casi come per esempio quello di una madre che, sempre sul social, si è vista sospendere il profilo per aver postato una selfie mentre allattava il figlio.

Dichiarata “la migliore protesta in topless di tutti i tempi” dal magazine ELLE, dal momento in cui Scout ha postato le due immagini l’hashtag è letteralmente impazzato sul social, con madri e movimenti femministi pronti ad appoggiarla e aiutarla nel rimuovere questa censura anche negli scatti in cui le madri allattano i propri figli. “Se non vi piace ciò che vedete, unfollowatemi semplicemente” ha continuato sul suo account “Il fatto che mi senta a mio agio con il mio corpo non deve dipendere da come gli altri mi vedono. Tuttavia, non desidero forzare nessuno a questa visione“.

Galleria di immagini: Scout Willis foto: le immagini dell'attrice

foto tratta da Twitter @Scout_Willis