Calendari 2013, uomini hot in mille pose diverse, ma ogni calendario porta sempre una ventata d’arte. Come il calendario Wet Men, che celebra uomini bellissimi e muscolosi a stretto contatto con l’acqua. Le fotografie sono state scattate da Francois Rousseau, lo stesso artista che aveva immortalato i rugbisti e gli altri atleti per Dieux du Stade. Le immagini sono tutte di nudo o seminudo artistico relative a circa cinquanta uomini, ripresi all’interno o vicino all’acqua: si tratta di una celebrazione della bellezza del corpo maschile amplificando le fantasie che circondano nuotatori, guardie costiere e naturalmente gli immancabili bagnini.

=> Scopri le immagini di Dieux du Stade 2013

Galleria di immagini: Wet Men 2013

I calendari maschili sono una realtà da molti anni. Uomini bellissimi ma anche uomini normali, come i Men In The Alps, si lasciano fotografare a pagamento o per iniziative di beneficenza e donne e uomini in tutto il mondo acquistano questi almanacchi per allietare il proprio anno futuro. C’è sempre chi storce il naso, però.

Come per i calendari femminili, spesso, i calendari maschili vengono visti come una mercificazione del corpo dell’essere umano, una storpiatura della parità dei sessi che sta prendendo una brutta piega. Ma questo non ha nulla a che vedere con la parità dei sessi, che è qualcosa di più profondo e inerisce ad argomenti molto più importanti che un calendario. Non si parla infatti di fotografie amatoriali realizzate da chissà chi e antichizzate con Instagram, o con qualche filtro Photoshop per principianti. Si parla infatti d’arte, un’arte che in passato si svelava attraverso dipinti e sculture: certo il paragone appare un po’ esagerato, ma nessuno si è mai indignato perché il David di Michelangelo è nudo.

=> Guarda il calendario Men In The Alps

Anche qui, sebbene gli uomini in foto siano in realtà esseri animati, si tratta di una bellezza statuaria, quella bellezza che era un culto nella Grecia Antica e che ancora oggi è simbolo di forza e di giovinezza. Certo, qualche sogno erotico ogni tanto potrebbe anche scapparci sui protagonisti di queste splendide immagini, che in fondo sono quello che sono, ossia una forma artistica realizzata da un fotografo che non è esattamente il primo arrivato. E anche un calendario non ha sottotesti da cercare affannosamente, ma solo giorni che trascorrono per essere ricordati.

Fonte: Homotrophy.