Erano in molti a sostenere già prima dell’uscita nelle sale di “Avatar“, che James Cameron avesse in mente di creare una trilogia dedicata al mondo di Pandora. Dopotutto questa delle trilogie sta diventando una vera e propria moda, vedi film come “Il signore degli anelli” oppure i “I pirati dei Caraibi”. Lasciarsi scappare l’opportunità di creare una trilogia che sembra destinata in ogni caso a restare nella storia proprio come “Guerre stellari”, sarebbe davvero un gran peccato.

In realtà a sentire alcune voci che sono in circolazione, sembrerebbe che Cameron sia intenzionato a far passare un po’ di tempo fra “Avatar” e un possibile seguito di quello che è diventato il film con il maggior incasso della storia del cinema, in soli 39 giorni di programmazione.

Il regista canadese è sempre al lavoro, e ha in cantiere già da parecchi anni un’altro film, “Battle Angel”, che sarebbe capace di sfruttare al massimo le potenzialità del 3-D e del performance capture. La 20th Century Fox, come era facile da prevedere visto il successo ottenuto, non ha alcun dubbio su un eventuale seguito di “Avatar”, secondo Slashfilm queste sarebbero le intenzioni della major:

Ho ricevuto notizia, da una fonte che in passato ci ha sempre dato informazioni attendibili, che la troupe tecnica che ha lavorato ad Avatar viene già contattata per essere assunta e lavorare al sequel. Secondo la mia fonte, alcuni tecnici hanno firmato un contratto che va dai tre ai cinque anni, in caso la lavorazione duri più del previsto. Nonostante non possa confermarvi nulla, la cosa non mi sorprende visto che Cameron ha sempre detto di voler creare una trilogia. Sarà davvero il suo prossimo film?