Se il film di fantascienza “Avatar” continua a detenere il primo posto in classifica dopo più di un mese dalla sua uscita, il regista James Cameron non si sta riposando sugli allori.

Infatti, da quanto riferisce MTV, il regista James Cameron starebbe pensando di scrivere un romanzo sul prequel del film. Il libro, che uscirà per la fine di quest’anno, non rappresenta lo script di qualche adattamento cinematografico, ma vuol semplicemente raccontare “l’ante”- Avatar.

Infatti, nel romanzo Cameron affronterà storie e temi che nel film non sono stati trattati o che sono stati appena accennati.

Come ha spiegato il produttore Landau:

“Il romanzo racconterà le premesse che hanno portato alla storia del film, ma scaverà più in profondità. Si approfondiranno tutte quelle storie che non abbiamo avuto tempo di raccontare nel film, come il personaggio interpretato da Sigourney Weaver e della sua scuola per i Na’Vi, la vita sulla terra di Jake Sully, la morte di suo fratello, e anche il passato del colonnello Quaritch..”.

Nonostante sia apprezzabile l’iniziativa del regista Cameron di diventare un novellista, risulta poco chiaro il motivo. Dato che la sceneggiatura iniziale di “Avatar”, chiamata “Project 880″ è costituita da circa 800 pagine dove si descrive in dettaglio la vita sulla terra e degli umani, oltre che la vita su Pandora e i suoi abitanti, non si capisce perché scrivere “ex novo” qualcosa che c’è già. Forse sarebbe bastato semplicemente snellire e rendere più discorsivo “Project 880″.