La camicia bianca è, senza ombra di dubbio, uno degli indumenti immancabili negli armadi di ogni donna. Nel corso degli anni è cambiato il modo di percepirla ed indossarla, passando da un colletto aperto ed alzato, fino ad arrivare ad oggi, nella quale è sempre più indossata abbottonando tutti i bottoni. Gli anni ’90, in materia di camicia bianca, hanno dato una scossa, rendendola un vero e proprio capo iconico di quella generazione, trasformandolo in vero e proprio indumento di seduzione e fascino. La camicia bianca è stata, inoltre, capace di dipingere una femminilità androgina piuttosto che aggressiva.

Attraverso poche parole e piccoli consigli, poggiandoci a richiami noti all’immaginario collettivo, ecco pronto un manuale composto di cinque consigli attraverso il quale indossarla al meglio in ogni situazione. È data per scontata la regola fondamentale: la fantasia è sempre, nel rispetto della dignità, una delle soluzioni migliori.

Galleria di immagini: 5 modi per indossare la camicia bianca

5 consigli per indossare la camicia bianca

  1. Colletto alzato e foulard. Non c’è modo migliore, e raffinato, dell’indossare la camicia bianca se non con il colletto alzato ed un piccolo foulard che fasci il collo della donna. Traendo spunto da “Vacanze Romane”, si può decidere di indossare l’indumento in questa maniera durante un primo appuntamento o ad una riunione di lavoro, mettendo in evidenza tutto il proprio fascino.
  2. Fuori dai pantaloni. “Pulp Fiction” ha, nella mente dei più, rappresentato un modo di vivere e di pensare, talvolta fuori le righe. In questo film, la camicia bianca diventa mezzo per appiattire le difficoltà e per non rinunciare ad un fascino ruggente e grintoso. Indossarla fuori dai pantaloni, magari con i primi bottoni aperti, può essere un’ottima idea per situazioni informali e di puro relax, lontane dallo stress quotidiano e dai ritmi frenetici.
  3. Legata sotto il seno. Julia Roberts, in questo, con “Pretty Woman”, ha lasciato un’impronta indelebile dal 1990 (anno in cui è uscito il film) ad oggi. La camicia annodata sotto il seno, altezza ombelico, è, senza ombra di dubbio, adatta ad una giornata con le amiche, piuttosto che una serata estiva in un locale in riva al mare. Unico difetto di questo tipo di scelta è la necessità di essere sicure del proprio aspetto, in quanto si mostra a tutte le persone circostanti, il proprio corpo senza filtri.
  4. Poco sbottonata e dentro i pantaloni. Patty Smith, nella copertina dell’album “Heroes”, mostra un tipo di femminilità, impreziosita dalla bellezza della camicia bianca, dalle caratteristiche androgine. A prescindere dall’estetica della donna che indossa la camicia in questo modo, scegliere di sbottonarla quanto basta e metterla nei pantaloni è un’ottima soluzione in un contesto lavorativo, nel quale si vogliono ridurre le provocazioni e la seduzione. Questo tipo di outfit si addice a donne non troppo formose; in caso contrario, il seno prosperoso rischierebbe di fare difetti  sulla camicia.
  5. Completamente abbottonata. Moda degli ultimi anni, la camicia bianca torna con forza nell’abbigliamento femminile, portando in auge i rigori di tempi passati, nei quali era socialmente proibita la messa in mostra delle forme e del corpo femminile. La camicia bianca completamente abbottonata, come mostra Lana Del Rey nella copertina dell’album “Born To Die” si addice ad ogni contesto e momento della giornata, da quelli più formali a quelli più informali. Scegliere questo tipo di soluzione significa, tuttavia, essere in grado di rispettare i codici estetici nella quale essa era indossata.