Emittenti troppo difficili da sintonizzare per chi è abituato all’analogico e TV locali penalizzate dal nuovo ordine dei canali? L’Adiconsum e il Comitato Radio TV Locali hanno chiesto all’AGCOM l’approvazione di una proposta per la modifica dell’ordine dei canali sul digitale terrestre.

La nuova tecnologia si avvale di un sistema di ordinamento automatico chiamato Logical Channel Number, per cui ogni canale ha un posto predefinito, a differenza di quanto avveniva con l’analogico, per cui il televisore doveva essere programmato immediatamente dopo l’acquisto.

Secondo Adiconsum, l’utenza non è in grado di trovare facilmente i programmi e soprattutto le emittenti locali, che hanno naturalmente una diversa collocazione, rispetto a quella personale dell’analogico. Il documento presentato mette il consumatore al centro, affinché gli venga facilitato l’utilizzo della TV digitale, soprattutto quando il passaggio non è graduale e volontario, ma obbligatorio a causa dello switch off regionale.

Tra le richieste, quella di riprodurre nel primo centinaio di numeri quello che poteva essere l’ordine nell’analogico, rispettando criteri equi e non discriminatori, anche perché alcuni canali ospitano più frequenze.