È durato appena quattro puntate il nuovo programma condotto da Maria Luisa Busi: la Rai ha infatti deciso di cancellare il suo “Articolo 3” per ascolti tutt’altro che esaltanti. La trasmissione condotta dall’ex volto storico del TG1 andava in onda il venerdì in prima serata su Rai Tre ed era incentrata sui diritti dei cittadini, ma evidentemente non è riuscita a trovare la chiave giusta per parlare proprio a quel pubblico cui intendeva dar voce.

La giornalista, uscita dal TG1 per contrasti con la linea editoriale del direttore Augusto Minzolini, si è difesa dando la colpa all’eccessiva contro-programmazione:

Come ha spiegato bene Saviano, è molto difficile fare un programma che affronti i temi dei diritti e delle disuguaglianze in questo paese e in questo momento, coniugando qualità e ascolto, in una serata con una contro-programmazione feroce, in una rete (Rai Tre) sotto assedio costante.

Il direttore di Rai Tre Paolo Ruffini spiega invece in questo modo la decisione presa:

La televisione è così. Credevo e continuo a credere in un servizio pubblico che si occupi dei diritti dei cittadini e dei consumatori. Considero Maria Luisa Busi una delle migliori risorse professionali della Rai e la ringrazio di aver condiviso con generosità questo progetto di Rai Tre.