La musica serve a superare l’angoscia per la profezia Maya? In fondo, si tratta pur sempre di un’arte che ha funzione catartica, per cui Logitech ha stilato la classifica delle canzoni da ascoltare prima della presunta apocalisse. Persone di tutto il mondo si stanno rifugiando nei film, nelle canzoni e nei libri: se la fine del mondo non dovesse avvenire, forse è meglio continuare su questa strada: l’arte è sempre un ottimo investimento per la propria anima.

=> Leggi le pazzie sulla fine del mondo

Galleria di immagini: R.E.M.

Al primo posto di questa particolare classifica musicale si sono piazzati i REM con It’s the End of the World As We Know It, seguiti a ruota da Van Halen con Judgement Day. Nella top five rientrano anche i Nine Inch Nails con The Day the World Went Away, Johnny Cash con The Man Comes Around e Nick Cave & the Bad Seeds con I’ll Love You Till the End of the World.

Seguono nella classifica ancora Barry McGuire con Eve of Destruction, Tom Waits con Earth Died Screaming (tra l’altro colonna sonora del fantascientifico L’Esercito delle Dodici Scimmie), i Public Enemy con Countdown to Armageddon, gli Wham con Last Christmas, i Cure con The End of the World e infine, fanalino di coda, gli Europe con The Final Countdown. Alcuni di questi pezzi, in particolare quello degli Wham, non evocano esattamente l’apocalisse, ma tant’è: è sempre una bella canzone da riascoltare.

=> Scopri Cisternino, la città salvata dai Maya

Tra i pezzi italiani figurano anche il calco di Ligabue sulla canzone dei REM, dal titolo A Che Ora È La Fine del Mondo, Caparezza con La Fine di Gaia e Alan Sorrenti con Figli delle Stelle. O in alternativa si può ascoltare anche la cover di Chiara Galiazzo su The Final Countdown.