Quali sono i più frequenti miti da sfatare sui capelli? Oltre ad alcuni di cui è lecito non dubitare, altri sono errori che si commettono tutti i giorni e che, in realtà, rovinano la salute dei capelli.

Ecco quali sono i 10 miti da sfatare e le bugie più ricorrenti in materia di capelli, da cui tenersi a distanza.

  1. Il balsamo dopo lo shampoo: uno dei miti vuole che il balsamo vada applicato sui capelli dopo lo shampoo. In realtà, per sorbirne tutti gli effetti, il balsamo deve essere applicato prima del lavaggio.
  2. L’henné allunga la durata della tinta: questo estratto orientale allungherebbe la durata della tinta. In realtà, l’henné svanisce dopo pochi lavaggi, riducendo la colorazione in breve tempo.
  3. Asciugare subito i capelli con aria calda: i capelli devono essere lasciati asciugare ad aria o chiusi in un asciugamano a turbante. Una volta asciugati leggermente, si può utilizzare il phon, che altrimenti sfibrerebbe il capello rapidamente.
  4. Cambiare shampoo perché smette di “funzionare”: nessuno shampoo smette di “funzionare”. Se, tuttavia, non si notano più gli effetti benefici, significa che è il momento di abituarsi alla bellezza dei propri capelli.
  5. Spazzolare costantemente i capelli: un’altra delle false credenze che coinvolge la chioma è quella che induce le donne a credere che spazzolare i capelli costantemente li renda belli. In realtà, questo potrebbe provocare la frattura del capello ed aumenta la probabilità di disidratazione.
  6. Risciacquare i capelli con acqua gelata: alcuni parrucchieri lavano i capelli con acqua gelida credendo di chiudere i pori del cuoio capelluto. In realtà, i capelli non hanno cellule vive, quindi questa attività è altamente inutile.
  7. I capelli diventano grigi per lo stress: anche questo è un mito da sfatare. I capelli diventano grigi solo per mancanza di melatonina o altri enzimi che ne consentono la colorazione. Infine, essi cambiano colorazione con l’età a causa dei cambiamenti dell’organismo.
  8. La forfora deriva dalla cute secca: la forfora è causata da un parente del lievito di birra, che vive in un ambiente oleoso. Per contrastare la forfora, dunque, non serve uno shampoo idratante, bensì medico, che consenta di contrastare il lievito.
  9. Tagliare i capelli ogni 6 settimane permette di farli crescere rapidamente: molte donne credono che tagliare ogni 6 settimane i capelli gli consente di crescere più rapidamente. In realtà, ciò non è assolutamente vero ed il tempo giusto che deve intercorrere tra un taglio e l’altro è di 8/12 settimane.
  10. Usare la piastra con i capelli umidi: infine, l’ultimo mito da sfatare è quello che vede protagonista la piastra. A differenza di quanto si pensa, utilizzare la piastra sui capelli umidi li sfibra e li porta a perdere maggiore acqua in pochissimo tempo.