Un aspetto piacevole in palestra si ottiene anche sistemando i capelli in modo ordinato, basta riuscire a abbinare il comfort con lo stile. Chi ha i capelli lunghi si può sbizzarrire con code alte, trecce e chignon; chi invece ha i capelli corti o medi deve bloccare ciocche ribelli, frange e chiome scalate con fascette o fermagli: l’importante non è presentarsi con la messa in piega appena fatta, anzi, ma risultare sempre a posto.

Ecco sette consigli di acconciature da copiare per avere capelli in ordine anche durante faticose sessioni di work out fino allo stretching finale.

  1. La coda bassa è un’opzione classica ed elegante. Applicando del gel all’attaccatura si può mantenere ferma per ore l’acconciatura senza correre il rischio di capelli davanti al viso. Può essere resa più originale fermando anche la fine della coda, così da creare una sorta di bolla sulle spalle.
  2. La coda di cavallo alta è la più tradizionale delle acconciature e ha il vantaggio di non avere scomode ciocche lungo le spalle, oltre che di essere, in questo momento, molto amata dalle star anche per serate di gala e red carpet.
  3. Lo chignon è una soluzione pratica e allo stesso tempo elegante anche in palestra e ideale anche per chi va in piscina. Lo chignon rotondo (quello a chiocciola) è perfetto infatti per chi pratica uno sport acquatico.
  4. Lo chignon è perfetto anche nella sua variante spettinata, meglio ancora se maxi, quindi realizzato a circa metà della nuca, partendo da una chioma piuttosto lunga, arrotolando tutti i capelli e fermandoli con un elastico. Qualche ciuffo ribelle che ricade sulle spalle o incornicia il viso sarà un dettaglio in più e non un sintomo di disordine, per il dopo allenamento una spruzzata di lacca terrà l’acconciatura a posto fino a sera.
  5. Chi invece preferisce un look più definito può scegliere tra le trecce: singola, a spina di pesce, francese dall’alto o anche un po’ più sbarazzina con due trecce. Per un look ancora più “in ordine” possono essere girate attorno sulla nuca e fermate con mollette o fermagli.
  6. La treccia con un carattere più funky? Basta dividere i capelli in tre sezioni: destra, centro e sinistra. Si crea una treccia classica e per ogni sezione che si va a fissare al centro della nuca con una molletta. Le tre sezioni di capelli verranno poi chiuse in una coda o in uno chignon.
  7. Fermare i capelli con una fascia è l’ideale per chi ama lasciare la chioma libera. Ne esistono di tanti tipi, diverse, colorate, dall’aria vintage: una soluzione fashion e ideale per tenere lontano dagli occhi e fermi i capelli.